F1: Le dichiarazioni di Bottas, Hamilton, Verstappen, Vettel e Leclerc al termine del GP di Australia

Pubblicato il autore: Matty Dalmi Segui

Valtteri Bottas vince il GP di Australia , il pilota finnico supera il compagno di squadra Hamilton in partenza , domina il GP di Australia e conquista anche il punto per il giro più veloce. Bottas vince con 20 secondi di vantaggio su Hamilton , terzo posto per la Red Bull – Honda di Verstappen ( primo podio per la casa giapponese nell’era turbo ibrida ) , quarto e quinto posto per le due Ferrari di Vettel e Leclerc ( le rosse sono apparse in difficoltà rispetto a Mercedes e Red Bull ) , al sesto posto la Haas di Magnussen, al settimo posto la Renault di Hulkenberg, all’ottavo posto l’Alfa Romeo di Raikkonen, al nono posto la Racing Point di Stroll, a chiudere la top ten la Toro Rosso di Kvyat. Fuori dalla zona punta in undicesima posizione l’altra Red Bull di Gasly, in dodicesima posizione la Mclaren del debuttante Norris , in tredicesima posizione l’altra Racing Point di Perez, in quattordicesima posizione l’altra Toro Rosso del thailandese Albon, in quindicesima posizione l‘Alfa Romeo di Giovinazzi, in sedicesima e diciassettesima la Williams di Russel e Kubica. Sono stati costretti al ritiro la Renault di Ricciardo ( per problemi tecnici ) , la Mclaren – Renault di Sainz ( problemi alla power unit ) e la Haas di Grosjean ( per il mal fissaggio della ruota anteriore sinistra da parte del box della Haas )

Valtteri Bottas (1°) : ” Non so veramente che dire. La partenza è stata ottima , è stata la miglior gara. Era tutto sotto controllo, mi sono molto sentito bene. Sono molto contento di quello che ho fatto oggi . C’è questa nuova regola del giro più veloce, ci ho provato ed è andata molto bene “

potrebbe interessarti ancheAddio Niki Lauda, leggenda della Formula 1 si spegne a 70 anni

Lewis Hamilton (2°) : “È un bel weekend per tutta la squadra. Valtteri ha fatto una gara incredibile e ha meritato alla vittoria. Noi abbiamo ancora tanto da lavorare ma è un ottimo inizio di stagione , più di quanto potessimo immaginare. Ho qualche idea su quello che mi è mancato oggi , ne parlerò con i miei tecnici. L’Australia non è fortunata per me? Non posso lamentarmi , la stagione è ancora lunga. Sicuramente non è stata un ottima partenza e dispiace in un weekend così buono per me“

Max Verstappen (3 °) : ” Ho superato Seb per arrivare sul podio , cosa non facile in questo circuito. Sono contento di aver fatto questo circuito e ho provato ad attaccare Lewis ma non ci sono riuscito . Ho avuto un fuoripista alle spalle di Hamilton ma non credo che senza quel fuoripista il risultato sarebbe cambiato . Partire con un podio alla prima gara, insidiando la Mercedes , è stato un ottimo inizio per noi e ringrazio la Honda per il grande lavoro che ha svolto “.

potrebbe interessarti ancheLutto nella F1, addio al tre volte campione del mondo Niki Lauda

Sebastian Vettel (4°) : “Ho faticato con le gomme . Ho fatto la sosta troppo presto , ho notato che gli altri hanno avuto gli stessi problemi , il motore ha funzionato. Siamo stati lenti , non abbiamo avuto la possibilità di lottare con qualcuno , a quel punto l’importante era salvaguardare la macchina e di arrivare al traguardo . Non sono sicuro quale fosse il problema . È stato un weekend molto difficile e abbiamo portato a casa dei buoni punti ma non era il risultato che volevamo. La prossima gara sarà tra due settimane quindi vediamo cosa possiamo fare . Ci sono tanti motivi che hanno determinato questa brutta gara, non siamo contenti del weekend ma la macchina non era male era molto lenta soprattutto per le gomme“.

Charles Leclerc (5°) : ” Ho fatto una buona partenza , mi sono trovato in un ottima posizione per battagliare , ho superato Max all’esterno , Sebastian era bloccato dalle due Mercedes , sono andato all’esterno di Sebastian ma non mi ha visto e sono stato costretto ad andare verso l’esterno , ho perso la posizione sia nei confronti di Seb e sia nei confronti di Max . Mancato ordine di scuderia? Avevo un buon passo per passare il mio compagno di squadra , ho chiesto alla squadra se potevo superare Sebastian ma per il team c’era poco da guadagnare , le cose non sono andate bene come speravamo , cosa che può accadere, capisco la decisione della squadra . Ho fatto un errore nel primo stint ma la macchina era inguidabile , nel secondo stint le cose sono andate meglio . Per adesso non abbiamo una motivazione precisa, dobbiamo analizzare i dati a Maranello “.

notizie sul temaFormula 1, ufficiale il ritorno del GP d’Olanda nel 2020F1, bellissimo gesto di Lewis Hamilton: regala trofeo e monoposto al piccolo HarryF1, GP Spagna 2019: le dichiarazioni dei piloti al termine della gara
  •   
  •  
  •  
  •