Addio Niki Lauda, leggenda della Formula 1 si spegne a 70 anni

Pubblicato il autore: Raffaele Glauco Ingrosso Segui


Lutto nel mondo della Formula 1, si è spento lunedì in una clinica svizzera circondato dall’affetto della sua famiglia, ma la notizia è trapelata solo nella giornata di oggi, Niki Lauda all’età di 70 anni. Campione storico della Formula 1 aveva dovuto affrontare di recente un complicato trapianto di polmone e a causa di problemi ai reni era stato trasferito in un centro di riabilitazioni per una dialisi.

potrebbe interessarti ancheFerrari, profondo rosso anche a Montecarlo

Austriaco nato a Vienna è stato campione del mondo di F1 nel 75 e nel 77 con la Ferrari e successivamente nel 1984 con la McLaren, aveva fondato 2 compagnie aeree la Lauda Air e la Niki e dal 2012 era presidente della scuderia tedesca Marcedes Amg F1. Molti ricordano il tragico incidente sul circuito di Nurburgring nell’agosto del 1976 e che gli lasciò il volto sfigurato, ma che non lo fermò dalla sua passione per le auto tanto da portarlo l’anno successivo sempre con Ferrari a vincere nuovamente il campionato del mondo. Nel corso della sua carriera ha disputato 171 gran premi di F1 vincendone 25 e conquistando ben 24 pole position.

potrebbe interessarti ancheSenna Day, 25 anni dalla scomparsa dell’ex campione di Formula 1

La sua amicizia e rivalità con il pilota James Hunt, scomparso nel 1993, hanno ispirato un film di successo al famoso regista Ron Howard che ha deciso di celebrarla con “Rush” uscito nelle sale nel 203

notizie sul temaFernando Alonso correrà la 500 Miglia di Indianapolis 2019. Lo spagnolo insegue la Tripla CoronaEREZ DE LA FRONTERA, SPAIN - MAY 06: Philipp Oettl of Germany and Sudmetall Schedl GP Racing KTM leads the field during the Moto3 race during the MotoGp of Spain - Race at Circuito de Jerez on May 6, 2018 in Jerez de la Frontera, Spain. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)Romano Fenati denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale. Il pilota si difende: “Correvo dal nonno malato”Sei Ore di Roma 2018: vincono i fratelli Adrian e Manuel Zumstein. Enrico Bettera fa sua la Endurance 2.0.
  •   
  •  
  •  
  •