MotoGP, Dani Pedrosa alla ricerca di nuove idee per la gara

Pubblicato il autore: [email protected] Segui

8ab7b2d52cc044cda247933d9edac90dDani Pedrosa spera di trovare qualche nuova idea nel lavoro sul setup che possa aiutarlo a recuperare il gap dai piloti di testa nel secondo round del mondiale MotoGP.
Lo spagnolo del team Repsol Honda era davvero deluso dopo la gara del Qatar dove ha tagliato il traguardo in quinta posizione con un ritardo di 14 secondi dal leader Jorge Lorenzo e nonostante ci siano stati dei piccoli miglioramenti dai test invernali, Dani sta ancora cercando di capire se un piccolo cambio di direzione possa dare buoni frutti.

“Ovviamente sto cercando di migliorare la moto e di trovare nuove idee. Non si tratta di cose grandi ma solo di direzioni nelle quali seguire il lavoro. Aspetto con ansia di vedere se questo può aiutarmi ad essere più veloce. Il punto interrogativo dell’ Argentina è la superficie della pista, vedremo come si comporteranno i pneumatici. Inoltre sarà importante se la pista sarà pulita e anche quale sarà la mescola migliore per le gomme. Per il resto l’obiettivo è quello di migliorare il tempo sul giro e di stare di più davanti. “(In Qatar, ndr) ho fatto una gara tosta quando sono partito ma poi ho cercato di restare incollato al gruppo di testa. Dal primo giro però ho visto che la mia velocità in curva e la linea non era molto buona. Non riuscivo a confrontare i tempi sul giro. La cosa positiva è che il braccio ha lavorato bene e ho imparato molto sulla moto. Ma il fatto negativo è il risultato e la distanza dai piloti davanti”.

potrebbe interessarti ancheCiao Pedrosa, fuoriclasse gentile e sfortunato che lascia la MotoGp

Ora c’è l’Argentina e Dani arriva qui con più ottimismo rispetto al Qatar anche se la mancanza di conoscenza delle Michelin sul circuito di Termas de Rio Hondo si farà sentire notevolmente poichè la superficie della pista è molto abrasiva. Inoltre nel weekend è prevista la pioggia:

potrebbe interessarti ancheMotoGp, Dani Pedrosa si ritira. Parla papà Simoncelli: “Suo il primo abbraccio dopo l’incidente di Marco”

“Sono più fiducioso. Non sappiamo molto sulle gomme e come si comporteranno sull’asfalto. Ci sono ancora molte incognite su questo e dobbiamo essere prudenti nel trovare le prime sensazioni e vedere in quale modo possiamo usare i pneumatici e in che modo gli stessi lavorano. Per il resto, dobbiamo aspettarci di tutto dal meteo“.

notizie sul temaMotoGp, Gp Germania, Rossi non molla: “Marquez? Devo recuperare gara dopo gara”MotoGP, Dani Pedrosa si ritira. L’annuncio prima del GP di Germania ?MotoGP, Honda: via Pedrosa, arriva Jorge Lorenzo
  •   
  •  
  •  
  •