MotoGP, Dovizioso non è sorpreso dal no di Stoner

Pubblicato il autore: [email protected] Segui

Dovizioso-Stoner-Losail-2016Andrea Dovizioso durante la conferenza stampa MotoGP, ha dichiarato di non essere affatto sorpreso dalla decisione di Casey Stoner di non sostituire Danilo Petrucci.
Il pilota ternano potrebbe saltare oltre alla gara dell’Argentina anche quella di Austin della prossima settimana e forse anche Jerez dal momento che i danni alla mano sono aumentati dopo il secondo infortunio durante le prove del Qatar.

Con Casey tutto può succedere ma dopo la gara del Qatar era chiaro che non volesse correre. Credo che non sia riuscito a trovare quello che voleva nel team Pramac. Perchè le regole dicono che lui avrebbe dovuto usare la GP15 del team Pramac. Perciò credo che non aveva nessun motivo accettare”.
Il regolamento MotoGP parla chiaro: “Un pilota può essere sostituito per qualunque motivo, il pilota che lo sostituisce deve usare lo stesso tipo di motore utilizzato dal pilota iscritto all’ inizio dell’anno. In questo caso, il motore della GP15″. 

potrebbe interessarti ancheMotoGp GP Thailandia: Marc Marquez si laurea campione del mondo e beffa Quartararo all’ultima curva

Ci sarebbe stato inoltre un punto interrogativo in merito alla forma fisica di Stoner dopo l’ infortunio durante la 8 ore di Suzuka e l’infezione al rene a ottobre. Nonostante l’australiano fosse stato subito veloce nei test, lo stesso Casey aveva dichiarato di aver sofferto fisicamente. Tuttavia, quando era test rider Honda, in occasione dello stop di Dani Pedrosa per ridurre il problema all’avambraccio aveva chiesto spontaneamente di correre ma la casa giapponese non gli aveva dato il permesso. E’ probabile che Casey voglia prendersi del tempo e che decida di correre per la gara di casa, a Phillip Island.
Ha voluto dire la sua in merito al rifiuto di Stoner anche Valentino Rossi:

“Quando ha iniziato con i test, ho considerato la possibilità che potesse fare qualche gara. Ma leggendo e ascoltando le parole di Stoner, ha detto chiaramente che non vuole correre. Credo che questa sia la verità ma per il resto non so più di questo”. Nonostante Stoner abbia rese note le sue intenzioni per il futuro, Ducati non vuole di certo chiudere le porte in faccia al pilota con il quale ha vinto un titolo mondiale nella classe regina. Nel caso in cui dovesse cambiare idea, l’australiano correrebbe come wild card libera di usare l’ultimo macchinario di Ducati, inclusi i tre motori per ogni evento del calendario.

potrebbe interessarti ancheMotoGP GP San Marino 2019: i segreti del tracciato di Misano

Michele Pirro sostituirà Danilo Petrucci fino al suo ritorno.

notizie sul temaMotoGP, Silverstone 2019: trionfa Rins! Brutta caduta per Andrea Dovizioso, Rossi quartoMotoGP, GP d’Austria: Super Dovizioso beffa Marquez all’ultima curva, Rossi quartoMotoGP, Qualifiche GP Austria: Marquez in pole, beffati Quartararo e Dovi, Rossi solo decimo
  •   
  •  
  •  
  •