MotoGP: GP di Francia 2017, prime e seconde prove libere

Pubblicato il autore: Mara Pesenti Segui


MotoGP.
Si sono concluse le prime due sessioni di prove libere del GP di Francia sul circuito di Le Mans. Il venerdì di prove è stato condizionato dal mal tempo che ha costretto i piloti a correre su pista bagnata. E’ Jack Miller a dominare la classifica del venerdì, avendo fatto segnare il miglior crono al termine delle FP1 in 1’37.467 precedendo Marquez di oltre un secondo. Più indietro le Yamaha con Valentino Rossi 8° e Vinales 10°. Le FP1 sono iniziate sul bagnato, ma verso la fine della sessione l’asfalto ha iniziato ad asciugarsi permettendo a tutti i piloti di montare gomme slick che hanno fatto segnare tempi più bassi. Nel pomeriggio invece le condizioni meteo sono peggiorate nuovamente, con la pista che è tornata a bagnarsi e i tempi che si sono notevolmente alzati. Leader delle FP2 è stato Andrea Dovizioso con la sua Ducati, ma con un tempo (1’41.673 ) molto più alto rispetto a quello di Miller del mattino. Subito dietro di lui Marc Marquez e l’italiano Danilo Petrucci. I piloti della Yamaha si sono invertiti le posizioni con
Maverick 8° e Rossi 10°. Indietro in entrambe le sessioni sia Pedrosa che Lorenzo.

GP di Francia 2017: la classifica combinata dopo le prime libere.
Il GP di Francia è iniziato all’insegna del maltempo. Al termine del venerdì, la classifica combinata delle due sessioni di prove libere del GP di Francia vede il dominio di Jack Miller, da sempre molto efficace sul bagnato, seguito da Marquez, Zarco, Crutchlow, Baz, Abraham, Smith, Rossi, Bautista e, a chiudere la top ten, Vinales. Fuori dai primi dieci Lorenzo, Pedrosa e Iannone. Le previsioni però parlano di condizioni meteo in miglioramento per le giornate di sabato e domenica. Fondamentali saranno quindi le FP3 di domani mattina per capire la reale competitività delle moto sull’asciutto e chi effettivamente entrerà direttamente nel Q2.
Ecco alcune delle dichiarazioni dei piloti al termine della giornata:
Valentino Rossi ai microfoni di Sky ha dichiarato: “Soddisfatto del decimo posto no, potevamo andare meglio, ma sono stato sempre piuttosto veloce, il feeling con la moto è andato bene sull’acqua. Bisognava fare un po’ più di giri con le gomme che sono piuttosto dure. L’importante però è aver trovato un feeling migliore rispetto all’ultimo GP. Dobbiamo lavorare da tutte le parti, perchè sono tutti molto veloci sia sull’asciutto che sul bagnato. Per ora ci stiamo concentrando sull’entrata in curva.”
Anche Vinales è apparso soddisfatto del lavoro fatto in queste due sessioni, affermando che “la moto è a un buon livello.” Inoltre il pilota spagnolo si augura che domenica la gara sia asciutta.
Lorenzo è consapevole di dover lavorare molto perchè non ha ancora trovato il setting giusto e con la pioggia ha poco grip, però afferma di poter essere competitivo per la gara di domenica. Dall’altro lato, Andrea Dovizioso è invece più confidente in condizioni di bagnato con la sua Ducati.
Pedrosa infine ha lamentato la mancanza di grip sotto la pioggia, fatto che gli ha impedito di essere competitivo: “Oggi giornata difficile. Stamattina con la pista quasi asciutta, mi sono fermato per mettere le slick ma mancavano solo 5 minuti e non sono riuscito a mettere in temperatura le gomme. Al pomeriggio invece con la pioggia non siamo riusciti a a fare entrare in temperatura le gomme e non siamo riusciti a capire il perchè. Ora dobbiamo concentrarci su domani, sperando che il tempo migliori.”


  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •