Il recupero lampo di Valentino Rossi? Merito del freno a pollice

Pubblicato il autore: Domenico Piccolo Segui

Il ritorno in pista, a sole tre settimane dall’intervento alla tibia e al perone da parte di Valentino Rossi ha un piccolo segreto. Infatti per permettergli di disputare il Gran Premio d’Aragona in sella alla due ruote targata 46, nonché di ottenere un 5° posto che è stato definito giustamente miracoloso, è stato adottato un piccolo artificio tecnico in fase di frenata.

Valentino Rossi in sella alla sua Yamaha

 

Non potendo azionare la gamba destra è stato montato un sistema di comando azionabile con il pollice destro.
Si tratta di una leva da premere, posizionata direttamente sul manubrio. Nell’impianto sono stati anche usati dei nuovi dischi in carbonio, delle nuove pinze e una diversa pompa.

Non è la prima volta che viene adottato questo espediente. Già nel 1992, infatti, in seguito ad un brutto incidente del quale fu vittima il pilota australiano Mick Doohan (rischiò persino di subire l’amputazione della gamba destra), avendo perduto la forza necessaria nella gamba si decise di dotare la moto di un dispositivo per permettergli la frenatura della gomma posteriore. Una modifica che non gli precluse la vittoria. Anzi. Dopo quell’episodio vinse addirittura cinque campionati del mondo. Una fortuna che auguriamo anche a Valentino, di certo uno dei migliori, se non il migliore nella storia di questo sport.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •