MotoGP, Lorenzo su Valentino Rossi: “Non c’è feeling ma lo ammiro e ho imparato da lui”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

Jorge Lorenzo Ducati
Negli ultimi anni della MotoGp, il rapporto tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi ha avuto tanti momenti di rottura. Le polemiche sul presunto “biscotto” tra gli spagnoli del 2015 e la discussione in conferenza stampa dopo la gara di Misano del 2016 in cui il maiorchino aveva dato vita al tormentone “Respect my opinion” riferendosi ad un sorpasso, da lui non gradito, di Vale nelle battute iniziali della gara, hanno caratterizzato gli ultimi periodi della vita sportiva dei due motociclisti.

Con la stagione 2016/17 da poco conclusa, lo spagnolo della Ducati ha parlato del suo rapporto con il “Dottore” ad una trasmissione televisiva spagnola, ma anche del proprio futuro. Sul 46 italiano, ex compagno di box in Yamaha e ora rivale, Lorenzo è stato sincero sull'”antipatia” tra i due ma ha ammesso l’importanza per la MotoGp di un pilota come Valentino Rossi: “È vero, non ci vado molto d’accordo, ma è un pilota che ha dato molto al motociclismo con il suo carisma. Tutti quanti abbiamo beneficiato del suo contributo. Lo ammiro, e voglio imparare da lui”. Parole distensive che per la prima volta sanciscono una piccola tregua tra i due, in un momento, però, in cui non si corre e non c’è nessun titolo in palio. Anche se va detto che l’intervista, rilasciata alla trasmissione “Mi casa es la tuya“, è andata in onda solo nell’ultima recente puntata del talk show spagnolo, ma in realtà è stata registrata precedentemente.

La prima stagione in Ducati, non ha portato a risultati importanti e per la prossima stagione ci si aspetta una risposta di orgoglio da parte dello spagnolo. Jorge Lorenzo ha quindi parlato anche del suo futuro e delle ambizioni per il titolo iridato. Il maiorchino ha confidato di sperare di vincere altri titoli prima di terminare la sua carriera, ammettendo però che sarà difficile e che si accontenterebbe di conquistarne uno solo. “Sono sicuro che sarà impossibile vincere altri cinque titoli, ma mi piacerebbe conquistarne un altro. Con quello sarei a posto“. Poi sul ritiro ha concluso: “Ho sempre previsto di ritirarmi a 27 anni, ma ogni anno che passa mi diverto sempre di più. Se non avrò grossi infortuni potrò continuare a lungo“.

  •   
  •  
  •  
  •