MotoGP Test Sepang, Lorenzo e la Ducati volano nell’ultimo giorno di prove

Pubblicato il autore: Valentina Segui


Jorge Lorenzo ha più volte dichiarato in questi giorni di sentirsi particolarmente a suo agio in sella alla nuova Desmosedici, più adatta al suo stile di guida e più simile alla Yamaha.
Dopo aver montato la nuova  mescola anteriore portata in Malesia dalla Michelin, Lorenzo ha fatto registrare un giro record, 1:58.830. Nessuno infatti è mai riuscito a girare così forte su questo tracciato. Lorenzo ha battuto di 37 millesimi il record di Marc Marquez segnato nel 2015, sempre in occasione dei test. Il pilota maiorchino è stato anche autore di una caduta senza conseguenze.

Alle spalle del pilota spagnolo c’è il suo connazionale Dani Pedrosa staccato di poco meno di due decimi. Il pilota spagnolo ha lavorato anche oggi sulla nuova carena portata dalla Honda. Alle spalle di Pedrosa un’altra Honda, quella del pilota inglese Cal Crutchlow che ha segnato un tempo di 1:59.052.
Andrea Dovizioso ha chiuso in quarta posizione staccato di tre decimi dal suo compagno di squadra. Anche per lui una caduta senza conseguenze.
In quinta posizione si è piazzata la Ducati di Jack Miller davanti al pilota Suzuki Alex Rins, anche oggi più veloce del suo compagno di squadra Andrea Iannone che ha chiuso in 12esima posizione.

Settimo anche oggi il campione del mondo Marc Marquez che a differenza del compagno Dani Pedrosa oggi non ha utilizzato la carena alata. Marquez è stato il pilota a compiere più giri, ben 75. Il campione spagnolo ha svolto anche una simulazione gara girando per 15 giri sul ritmo del 2:00 basso. Oltretutto il long run è avvenuto nelle ore più calde della giornata, quando la temperatura dell’asfalto superava i 50 gradi. Alla fine il distacco da Lorenzo è di mezzo secondo.

Le Yamaha, dopo l’ottima prestazione di ieri, oggi sono state a lungo fuori dalla top ten e solo nel finale Valentino Rossi è riuscito a recuperare qualche posizione in classifica chiudendo ottavo con un tempo di 1:59.449.
Alle spalle di Rossi c’è Johann Zarco in sella alla Yamaha Tech3, che ha deciso di continuare con il telaio 2016 anziché con quello del 2017, a chiudere la top c’è Danilo Petrucci.Bisogna scendere fino alla 18esima piazza per trovare Maverick Vinales, che era stato il più veloce ieri. In casa KTM Pol Espargaro, dopo essere volato a 250 km/h nella seconda giornata di test, ha preferito riposare. Bradley Smith ha testato la nuova carena simile a quella Ducati, ma si è dovuto accontentare della 22esima piazza.

Per quanto riguarda il passo gara i più efficienti sono stati Marc Marquez, Dani Pedorsa e Jorge Lorenzo.
I primi test della stagione 2018 della MotoGp si sono così conclusi, l’appuntamento è per il 16 febbraio nel circuito tailandese.

  •   
  •  
  •  
  •