Paltinieri vola in Australia per un mese: “voglio imparare”

Pubblicato il autore: Alessia Padoan Segui

paltrinieri si allena in australia

potrebbe interessarti ancheItalia a tutto sport. O forse no?

Esperienza unica e molto stimolante quella che ha scelto di affrontare il campione azzurro Gregorio Paltrinieri partendo ieri per l’Australia dove ha deciso di allenarsi. Ad aspettarlo a Melbourne ci sarà il giovane tecnico Craig Jakson, lo stesso che in passato ha seguito anche Chad Le Clos. L’azzurro inoltre avrà la possibilità di confrontarsi con il giovanissimo nuotatore Mack Horton, già capace di nuotare 14’48” nei 1500 sl e 3’44” nei 400 sl. Un’occasione che Paltinieri non si è voluto far scappare, così commentava nel sito della FIN (Federazione Italiana Nuoto) appena ha saputo del suo viaggio: “Sono molto contento per l’occasione che la Federnuoto mi offre. Il progetto s’inserisce nella mia programmazione verso le Olimpiadi di Rio de Janeiro che proseguirà insieme a Morini presso il centro federale di Ostia“.
Approvazione anche da parte del fidato allenatore Stefano Morini, che lo raggiungerà dal 5 al 15 novembre dimostrandosi anch’essi entusiasta dell’opportunità di Gregorio: “Ritengo che sia sempre necessario alimentare stimoli e accrescere l’esperienza degli atleti in relazione a potenzialità ed obiettivi. Questa opportunità è veramente unica: confrontarsi con uno dei giovani mezzofondisti più forti del mondo rappresenta un’importante momento di crescita per tutti noi“.

potrebbe interessarti ancheNuoto, Mondiali vasca corta: bronzo per Detti, Pellegrini fuori dal podio

Non si tratta quindi di un addio, anzi Paltinieri sottolinea la solidità del legame con il tecnico livornese: “È solo una parentesi, Morini è il mio allenatore e non si tocca: mi trovo benissimo con lui, riesce a farmi raggiungere l’apice della forma nel momento che conta davvero”.
Il sostegno dell’allenatore e della famiglia caricano di entusiasmo Gregorio Paltinieri che manifesta così la suo voglia di perfezionarsi: “Vado con il massimo spirito di adattamento: voglio imparare e mi affiderò allo staff tecnico”.

notizie sul temaNuoto, Mondiali vasca corta: Federica Pellegrini insegue la cinquantesima medaglia internazionaleNuoto, Magnini e Santucci squalificati 4 anni per doping. “Sentenza scritta prima del processo”Noemi Batki a SN: “Obiettivo qualificazione alle Olimpiadi. Futuro ? Vorrei fare l’allenatrice”
  •   
  •  
  •  
  •