Nuoto, Assoluti Riccione 2017: Detti spazza via il record di Rosolino nei 400 sl

Pubblicato il autore: Stefania Putzu Segui

 

Gabriele Detti ha dato spettacolo durante la prima giornata degli Assoluti 2017, i campionati di nuoto italiani in programma a Riccione fino a sabato 8 aprile. E’ suo il nuovo record italiano nei 400 metri stile libero. Il giovane livornese, che ad appena 22 anni vanta nel suo palmarés due bronzi conquistati alle scorse Olimpiadi di Rio nei 400 e nei 1500, ha fermato il cronometro sul 3’43”36, non solo vincendo la gara ma portando via per 4 centesimi il primato di Massimiliano Rosolino (3’43”40), un record che lo stesso aveva faticosamente conquistato 17 anni fa con un argento azzurro durante i Giochi Olimpici di Sidney 2000. Tante emozioni in vasca quindi per Detti, che si aggiudica il pass in vista dei Mondiali di Budapest – che si terranno il prossimo Luglio – e manda un chiaro messaggio agli avversari: Gabriele c’è ed è pronto a lottare con i più forti. In batteria aveva già dato l’impressione di poter raggiungere il record del suo idolo, Rosolino, e sulla lunga distanza le sensazioni si sono rivelate fondate. “Fa uno strano effetto, ma devo dire che è andata bene. Ora partiamo da questo record e lavoriamo per migliorarlo ancora” ha poi dichiarato Detti ai microfoni di Rai Sport.

Nuoto Assoluti Riccione 2017, Gli altri pass per i Mondiali

Durante la prima giornata degli Assoluti di Riccione ha fatto parlare di se anche il giovanissimo Nicolò Martinenghi, 18 anni il prossimo agosto. La giovane promessa del nuoto azzurro, durante le batterie del mattino, ha brillato di luce propria stabilendo il nuovo primato assoluto italiano e primato mondiale juniores per i 50 metri rana sul tempo di 26”97. Nel pomeriggio Martinenghi non ha ripetuto la stessa prestazione ma ha comunque vinto la finale con un buon 27”09 davanti a Fabio Scozzoli (27”33) e Mattia Pesce (27”52). I tempi del varesino fanno ben sperare in vista della gara dei 100 metri di domani. Suo ovviamente il prezioso pass per accedere ai Mondiali di Budapest di quest’estate.

Altri risultati importanti in vista dei mondiali li hanno ottenuti il 27enne campione europeo Luca Dotto che ha vinto la finale dei 100 metri stile libero in 48”66, e il plurimedagliato Filippo Magnini che ha chiuso subito ai piedi del podio con un 48”85. Ottengono la qualificazione per l’Ungheria anche due giovanissimi: Ivano Vendrame, classe ’97, grande sorpresa di questa prima giornata che conclude i 100 metri stile libero al secondo posto in 48”68 e Alessandro Miressi, terzo in 48”71. Risultati importanti, anche se non ancora in ottica mondiale arrivano da Simone Sabbioni, il quale ha vinto i 100 metri dorso con un 54”11, seguito da Matteo Milli e Matteo Restivo.

Nuoto Assoluti Riccione 2017, Gli altri pass per i Mondiali

Tra le ragazze il fiore all’occhiello della prima giornata di Assoluti a Riccione è stata Tania Quaglieri, classe 2000, nuova campionessa italiana nei 100 metri dorso che ha chiuso in 1’00”96 precedendo le più esperte Carlotta Zofkova (1’01”03) e Federica Pellegrini (1’01”13), la quale non gareggiava nella sua specialità ma ha dato comunque una buona impressione. Nei 200 metri farfalla ha dettato legge Stefania Pirozzi (2’08”64) che ha bruciato sul finire di una gara molto appassionante Aurora Petronio (2’08”86), mentre è arrivata terza ma con maggior distacco Ilaria Cusinato a 2’10”87.

  •   
  •  
  •  
  •