Mondiali Nuoto Budapest: Italia pronta a sfidare i giganti

Pubblicato il autore: valeria93 Segui

Nuoto, Assoluti Riccione 2017: Detti, Peltrinieri e Pellegrini pronti per i Mondiali di Budapest?
Al via la giornata inaugurale dei Campionati Mondiali di Nuoto a Budapest: la capitale ungherese da venerdì 14 a domenica 30 luglio, ospiterà nei tre impianti messi a disposizione, una delle più prestigiose e attese competizioni di questa disciplina. Se la start list di questa prima giornata ha visto impegnati esclusivamente gli atleti del nuoto sincronizzato e dei tuffi, per veder gareggiare i campioni in corsia dovremmo invece attendere domenica 23 luglio.

MONDIALI NUOTO 2017, UN TEST IN VISTA DI TOKYO? – Una competizione, giunta alla sua XVII edizione, che si preannuncia estremamente interessante soprattutto perché da anni ormai costituisce un prestigioso appuntamento in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020 e una preziosa occasione che gli atleti coglieranno sia per misurarsi con i campioni del nuoto in vasca sia per testare la propria condizione psicofisica alla luce delle prossime gare previste dal ricco calendario europeo e internazionale. Polo d’attrazione del nuoto, la capitale magiara riscoprirà un ruolo di prim’ordine catalizzando l’attenzione degli appassionati e degli sportivi di tutto il mondo. Per quanto riguarda il nuoto in vasca le aspettative, soprattutto italiane, sono alte: nel ricco programma di gare previsto per la settimana del 23-30 luglio, sono davvero tanti gli atleti che coltivano ben riposte speranze di medaglia. Le gare dei Mondiali, in diretta da Budapest, saranno regolarmente trasmesse in Tv dai canali a disposizione dell’emittente Rai (Rai 1, Rai 2, Rai Sport 1, Rai Sport 2).

potrebbe interessarti ancheNuoto, Mondiali vasca corta: bronzo per Detti, Pellegrini fuori dal podio

MONDIALI NUOTO 2017, IL BILANCIO DEGLI AZZURRI – Ma prima di gustarci quello che si preannuncia un vero e proprio spettacolo che infiammerà la Dagaly Aquatics Arena, è tempo di bilanci e pronostici: come arriva dunque il fiore all’occhiello del nuoto italiano all’appuntamento con i Mondiali di Budapest? Tornando con la memoria a 3/4 anni fa, il cambiamento non può certo sfuggirci: se ieri ci trovavamo dinanzi a un team allo sbando, provato e destabilizzato in seguito alla disfatta di Rio (fatta eccezione per poche quanto gradevoli sorprese e conferme), oggi la squadra italiana sembra rivitalizzata e capace di fare la differenza imponendosi su larga scala dopo aver adottato una precisa linea guida, in termini di disciplina e obiettivi, che aveva temporaneamente smarrita. Una squadra che ha trovato ormai la propria stabilità fondendosi in un perfetto mix composto da veterani e matricole pronte a tenere il passo e attingere esperienza e caparbietà dai colleghi più avanti negli anni. Una continuità, una collaborazione, una condivisione di obiettivi e traguardi che ritroviamo ben espressa anche nel ritorno di Federica Pellegrini che, reduce dalla bruciante delusione di una medaglia di legno nella gara dei 200 sl, non poteva certo abbandonare la scena mondiale senza provare a riconquistare il suo trono, temporaneamente usurpato da una Katie Ledecky in grande spolvero al momento della trasferta brasiliana.

Mondiali Nuoto di Budapest: la lista dell’Italia è quasi al completo. C’è un ritorno importante

MONDIALI NUOTO 2017, AZZURRI TRA VETERANI E MATRICOLE – Oltre che sulla Fede nazionale, le luci del riflettore saranno però puntati su molti altri protagonisti. Da casa Italia si fa il tifo per Filippo Magnini e Luca Dotto nei 100 sl, nonché per un ritrovato Fabio Scozzoli che nella rana potrebbe togliersi qualche sassolino dalla scarpa contendendo la scena all’astro nascente di Nicolò Martinenghi che ha ben figurato al Sette Colli di Roma insieme a Simona Quadarella, impostasi nei 400 sl. Un occhio di riguardo però è da riservare in particolar modo al re della lunga distanza Gregorio Paltrinieri e al quattrocentista dalla grande versatilità Gabriele Detti, i gemelli diversi del nuoto nostrano che daranno spettacolo sin dal blocchetto di partenza stuzzicandosi a vicenda negli 800 e nei 1500 sl.

potrebbe interessarti ancheNuoto, Mondiali vasca corta: Federica Pellegrini insegue la cinquantesima medaglia internazionale

MONDIALI NUOTO 2017, I CAMPIONI IN GARA – A complicare la vita agli atleti azzurri, numerosi nomi blasonati del nuoto in vasca: sul fronte maschile si passa dal dorsista classe ’85 Camille Lacourt al campione di Kazan 2015 Mitch Larkin, dall’intramontabile Chad Le Clos (che spazia tra delfino, farfalla, stile libero e misti), a Nathan Adrian, nuovo pilastro del nuoto statunitense orfano dopo l’addio di Phelps e le bravate di Ryan Lochte; sul versante femminile, le grandi rivali sono da ricercare in Katie Ledecky e Katinka Hosszu che proveranno a macinare record su record approfittando anche dell’assenza della Ottesen, impegnata nel ben più difficile ruolo di madre a tempo pieno. Insomma, la XVII edizione dei Campionali Mondiali di Nuoto è pronta a regalarci sorprese, emozioni e soddisfazioni all’insegna del grande sport!

notizie sul temaFederica Pellegrini e la proposta a Cristiano Ronaldo: “Se mi invita a cena, non dico no”Risultati Europei Nuoto 2018, ultima giornata: Ecco com’è andataFederica Pellegrini chiude al quinto posto nei 100 stile libero agli Europei 2018 (Video)
  •   
  •  
  •  
  •