Nuoto, lite tra Pellegrini e Paltrinieri. Fede minaccia querela

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui

pellegrini

Non bastassero le polemiche, di presunto uso di sostanze dopanti, da parte di Filippo Magnini, ora nel nuoto azzurro sono scattate scintille dialettiche a distanza. Federica Pellegrini, neo campionessa del Mondo, avrebbe detto sui social network parole offensive all’indirizzo di Stefano Morini, tecnico del suo compagno di nazionale, Gregorio Paltrinieri, re mondiale e olimpico dei 1.500 metri, stile libero. La nuotatrice veneta, non ha digerito il fatto, che il premio annuale, dedicato alla memoria, del tecnico che ha scoperto il suo grandissimo talento, Alberto Castagnetti, sia stato assegnato a Morini, e non alla sua attuale guida tecnica, Matteo Giunta, le sue parole sono state :”Matteo, lo avrebbe meritato più di tutti, se sono tornata a vincere, dopo anni bui, è merito suo, ho conquistato grazie a lui, titoli mondiali, in vasca corta e lunga, in appena un anno, non è andata così, ma per me questo premio è suo e basta, non so la giuria come voti, vorrei tanto saperlo, non è mancanza di rispetto verso chi ha vinto, ma io la penso così!

Inaspettatamente dall’Australia, è arrivata la risposta del giovane campione emiliano verso Fede, con toni piuttosto alti :”Quando ho letto il suo post, non ci volevo credere, pensate che ho verificato, se lo avesse scritto davvero lei, mi sono meravigliato, è stata poco rispettosa, è vero che ognuno può avere il suo pensiero, ma screditare il buon lavoro degli altri, in particolare di Morini, e sopratutto del sottoscritto, visto che è stato lui a rendermi quello che sono ora, mi fa male! è andata così, questo premio è federale, e non corrisponde alla vittoria di un oscar, non capisco perchè si sia scaldata tanto. Federica è bella, brava e forte, ma a volte dovrebbe ragionare su quello che esterna, l’ha presa troppo sul personale, una come lei, di solito va oltre queste cose. Non sto dicendo che Matteo Giunta sia scarso anzi… lei deve capire, che se un tecnico è bravo, l’altro non è brocco! Noi come lei, seppur con tecnici diversi, ci ammazziamo di fatica in acqua, per raggiungere gli stessi risultati suoi, queste puntualizzazioni, fanno male al nostro movimento, e mi meraviglia, che un’atleta del suo calibro, metta in dubbio il voto e l’onestà dei giurati! Se Giunta é Bravo, grazie a Stefano il nuoto italiano, ha conquistato quattro medaglie, in un mondiale finito da poco! di cosa si lamenta?

Poche ore dopo la Fede nazionale non si arrende e via social attacca duramente “Greg” :”Mancare di rispetto non vuol dire insultare, non l’ho mai fatto, e mai mi capiterà nel prosieguo della mia vita, ho espresso il mio libero pensiero, ne ho facoltà e diritto, siamo in Italia… non in un paese dittatoriale, ho una mente pesante e libera, che può esplodere se non esprimo quello che penso. Qualcuno potrebbe essere querelato, per queste offese!”. Il riferimento a Paltrinieri è chiarissimo, la veneziana lo ha minacciato a distanza. e poi lo attacca ancora :”Quando vieni stipendiato profumatamente da qualcuno, sei obbligato a dire certe cose, qualcuno ci divida, sennò potrei continuare ancora”.

  •   
  •  
  •  
  •