Cev Cup: Mosca beffa Perugia. In Challenge Verona vola in semifinale

Pubblicato il autore: Manuela Passarella Segui

mosca-perugia-2-768x403

DINAMO MOSCOW – SIR SAFETY-SICOMA PERUGIA 1-3 (21-25, 18-25, 25-23, 15-25) – Golden Set:15-13

DINAMO MOSCOW : Obmochaev (L), Pankov 3, Grankin 2, Zaytsev 14, Biryukov 17, Berezhko 15, Holt 7, Shcherbinin 6, Kruglov 10, Boldyrev, Ermakov, Filippov. All. Antonov.
SIR SAFETY-SICOMA PERUGIA : Buti 12, Fromm 1, De Cecco 1, Kaliberda 7, Giovi (L), Russell 23, Tzioumakas, Elia, Atanasijevic 25, Birarelli 11, Holt, Franceschini. All. Kovac.

ARBITRI: Cambre Wim – Burkiewicz Pawel.
NOTE – Spettatori 3500, durata set: 25′, 26′, 34′, 26′;GS 19′.

potrebbe interessarti ancheVerona-Milano 0-3, Superlega Pallavolo: meneghini stupefacenti. Messi ko gli uomini di Gbric

In CEV Cup una splendida Sir Safety Perugia fa sognare a Mosca vincendo il match 1-3, ma poi cade contro la Dinamo al fatale Golden Set 15-13.

Un’impresa sfiorata per i Block devils che pagano il fatto di aver lasciato ai russi il terzo set. Il risultato di uno a tre dunque non è bastato ai perugini che hanno dovuto disputare un Golden set traditore. Blocco che ha interrotto il sogno europeo di Perugia. A questo punto non resta che concentrarsi in vista degli imminenti playoff scudetto di SuperLega. Rimane, in ogni caso un grande rammarico perché Perugia in terra russa ha disputato, forse una delle sue migliori gare stagionali, mettendo alla frusta la blasonata e fortissima formazione avversaria e sciorinando a più riprese un gioco ed una pallavolo di altissimo livello.

Sì, perché la Sir ha disputato in terra russa forse una delle sue migliori gare stagionali, mettendo alla frusta la blasonata e fortissima formazione avversaria e sciorinando a più riprese un gioco ed una pallavolo di altissimo livello. Efficaci in attacco, ottimi nella correlazione muro-difesa ed incisivi in battuta, i bianconeri hanno tenuto per tutta la partita un atteggiamento positivo ed una carica agonistica che le magliette nere non dimostravano da tempo.
La gara di ieri sera può essere da stimolo anche per la tifoseria bianconera, ultimamente un po’ scoraggiata dalle prestazioni dei Block devils. L’apporto del pubblico perugino, infatti, può rappresentare il famoso settimo uomo nei playoff.

In Challenge Cup, invece Calzedonia Verona vola in Semifinale battendo in Francia il Sete.

potrebbe interessarti anchePallavolo SuperLega, settimana dedicata ai quarti di Coppa Italia

ARAGO DE SETE – CALZEDONIA VERONA 2-3 (25-21, 20-25, 23-25, 25-23, 13-15)

ARAGO DE SETE : Hernan Ruperez 4, Lafitte 3, Moreau 25, Rossard 19, Lamoise, Senger 6, Hervoir, Petrov 1, Henry 5, Rossard (L), Mendez 13, Bonnefoy. All. Duflos.
CALZEDONIA VERONA : Zingel 8, Kovacevic 24, Pesaresi (L), Gitto, Lecat, Spirito, Baranowicz 2, Starovic 16, Bellei, Sander 17, Anzani 12, Bucko. All. Giani.

NOTE – durata set: 30′, 24′, 29′, 31′, 17′; tot: 0′. Arago de SETE : Battute errate 15, Ace 8. Calzedonia VERONA : Battute errate 19, Ace 3.

La Calzedonia Verona è una delle quattro migliori squadre della Challenge Cup. La vittoria contro il Sète ha promosso i gialloblù in semifinale contro il Benfica con la gara di andata in programma per il 16 marzo a Verona e ritorno domenica 20 marzo.
Contro l’Arago de Sete, capolista nel campionato francese, vince per 3 a 2 al tie break bissando così il successo della gara di andata. Un match tiratissimo con un clima incandescente, giocato con grandissima dedizione dai gialloblù. Mister Giani ha fatto ruotare diversi giocatori della rosa, trovando risposte importante dai giocatori partiti dalla panchina.
Per la Calzedonia Verona si tratta di un successo storico: “E’ stata una partita dura – ha commentato l’allenatore veronese, Andrea Giani – non siamo partiti bene e abbiamo fatto bene il secondo, terzo e quarto set. Nella fase finale del quarto ci siamo inceppati e non siamo stati efficienti per chiudere la partita. Siamo partiti male nel tie break ma quando siamo sotto siamo stati bravi ad esprimere qualcosa in più quando siamo stati sotto. Sapevamo che questo era un campo caldo, contro una squadra che non ci ha regalato nulla. Abbiamo lottato, è un altro step che ci fa capire che abbiamo le possibilità ma dobbiamo rimanere sempre sul pezzo. In questa parte della stagione nessuno regala nulla, tutto quello che c’è da conquistare passa dalle nostre mani”.

notizie sul temaCivitanova-Verona 3-2, Superlega Pallavolo: gli uomini di De Giorgi vincono solo al tie breakVerona-Monza 3-0, Superlega Pallavolo: vittoria per gli scaligeri e sorpasso in classificaSuperlega Pallavolo, il programma della 10.a giornata. Perugia sfida Ravenna, Modena in casa di Monza
  •   
  •  
  •  
  •