Champions League Volley: Lube vince l’andata contro lo SKRA Belchatow

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui


Champions League Volley. Comincia bene il percorso nella fase a eliminazione diretta per la Lube Civitanova. I marchigiani hanno superato nell’andata dei playoff 12 della più importante competizione europea a livello di club lo SKRA Belchatow con un secco 3-1 in trasferta, punteggio che consente di giocare il recupero con più serenità e consci di una superiorità mostrata sul campo per quasi tutto l’arco del match. Blengini che conferma tutti i suoi uomini migliori (forti di una settimana di riposo, visto che i quarti di finale contro Vibo sono durati due gare), mentre dall’altra parte il tecnico polacco deve tenere in panchina l’ex di turno Kurek per problemi fisici; al suo posto il bulgaro Penchev. Ma è un altro bulgaro, Tzvetan Sokolov a rivelarsi decisivo nella gara: alla fine l’opposto di Civitanova chiuderà con ben 27 punti all’attivo(il migliore delle gare di andata dei playoff 12 dietro solo ai 25 di Anthony Rouzier di Istambul).

A inizio partita il palazzetto si fa sentire e i padroni di casa vanno avanti. Ma la potenza della Lube in battuta riporta i polacchi con i piedi a terra: Stankovic e Kovar firmano degli aces importanti. Da lì in poi gli italiani scavano una differenza che non verrà più colmata e chiudono il primo set avanti per 21-25. L’orgoglio dello SKRA però esce fuori nel secondo set e si fa vedere il gigante Lisinac. Muri e aces per lui e i padroni di casa vanno in vantaggio. Non basta il pur ottimo ingresso di Cebulj al posto d Jiri Kovar durante il set: il Belchatow più cattivo a muro si prende il secondo set grazie a un imperioso primo tempo di un ottimo Klos(anche 3 muri per lui). Meglio il terzo set per gli uomini di Blengini, anche se gli avversari sentono la fiducia del pubblico e non demordono. Il vantaggio costruito inizialmente dalla Lube, infatti, grazie a delle ottime palle giocate in contrattacco, svanisce sotto i colpi di Penchev che con il suo turno al servizio addirittura porta i suoi avanti. Ma ancora una volta esce fuori la qualità, soprattutto di Juantoreina e Sokolov che nel finale di set sono decisivi per allungare sul 22-25. E anche il quarto set procede su questa falsa riga. Martello italo-cubano e opposto bulgaro sono irrefrenabili con Belchatow deve lentamente alzare bandiera bianca. I padroni di casa ci mettono poi anche qualche errore di troppo e ciò permette a Civitanova di portarsi avanti e rimanerci fino al punto del decisivo 21-25. Può sorridere Blengini che, come riportato dal sito lubevolley.it, rimprovera i suoi per i troppi errori dai nove metri, ma, al contempo, si mostra soddisfatto per una vittoria non semplice ottenuta in una gara così importante. Decisivi ancora una volta Juantoreina e Sokolov, che in campo europeo fanno ancor più la differenza se è possibile. E ora testa a Modena. Questo è davvero un mese decisivo per i marchigiani.

  •   
  •  
  •  
  •