Valentina Diouf: “Sono soddisfatta della mia stagione, sulla Nazionale vi dico che…”

Pubblicato il autore: Nunzio Corrasco
Valentina Diouf Nazionale

Valentina Diouf parla della stagione di Busto Arsizio e della Nazionale

La stagione del volley femminile è entrata nel vivo, con gli impegni di campionato e delle coppe europee. Tra le squadre che saranno maggiormente impegnate in questo momento c’è sicuramente l’Unet Yamamay Busto Arsizio che sarà costretta a giocare 4 gare in 6 giorni. Il primo impegno è andato bene per la squadra di Valentina Diouf, con la Yamamay che ha battuto tre a zero Casalmaggiore nella gara di andata della semifinale di Coppa Cev. La giocatrice di Busto Arsizio ha parlato ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport”, commentando la vittoria contro la squadra campione d’Europa: “Siamo state brave.  Abbiamo preparato bene la partita e siamo andate in campo con lo spirito giusto. Avevo visto la squadra con la giusta cattiveria in questa ultima settimana. Volevamo molto questa vittoria e siamo partite per ottenerla”.

La Unet Yamamay però, non avrà neanche il tempo di festeggiare e sarà subito impegnata nella trasferta di Monza, contro la Saugella, gara di andata degli ottavi dei playoff: “Lo sapevamo – continua la Diouf – Eravamo in qualche maniera preparate al calendario. Si cambia pallone (in Europa se ne usa uno diverso da quello che si adotta nelle Coppe Europee, ndr) e già siamo in un’altra dimensione”.
La Diouf poi cerca di spiegare come si possa recuperare da uno sforzo fisico e mentale del genere, con tanti impegni nel giro di pochi giorni: “Staccando per un po’ e iniziando a pensare bene alla partita successiva. Penso che sarà importante dosare gli sforzi. E concentrarci bene per spingere nel momento giusto. In modo da ottenere il massimo con il minimo sforzo. Cercare di non sprecare energie e dove possibile giocando meno set possibili”.
Quella di Busto Arsizio al momento, è stata una stagione caratterizzata da molti alti e bassi – con diversi cali di tensione – e la Diouf prova a spiegare i motivi della poca continuità della squadra:
Penso che gli infortuni ci abbiano condizionato tanto. Anche perché sono stati costanti. Continui. Non ci hanno dato tregua. Io con la schiena ferma per un mese, poi via via tutte le altre. In queste condizioni diventa anche problematico allenarsi durante la settimana”.
Per la Diuof per ora è stata una stagione con molti punti, con la giocatrice di Busto Arsizio che si è trovata ad attaccare moltissimi palloni: “Sì questo è il mio lavoro. Mettere giù tanti palloni. Normale che sia così. Ma in alcuni anni secondo me ne ho schiacciati anche di più. Finora sono stata molto continua. Sono soddisfatta”.

Dopo questo tour de force, per Valentina Diouf sarà tempo di pensare alla Nazionale e la giocatrice della Yamamay ha parlato del nuovo commissario tecnico della nazionale azzurra Davide Mazzanti, sottolineando la volontà di tornare ad essere protagonista anche con la maglia dell’Italia: “L’ho incrociato solo sul campo. Due chiacchere al volo, ma siamo rimasti d’accordo che ci dobbiamo sentire in questi giorni. Ho già lavorato con lui. Ma prima ci voglio parlare. Non c’è dubbio che ho voglia di tornare in azzurro. E che mi metterò a disposizione”.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •