La Cis Hydra Latina fa sua Gara 1 dei playoff con grande carattere

Pubblicato il autore: Hydra Volley Latina Segui


CAMPIONATO NAZIONALE DI PALLAVOLO MASCHILE- SERIE B
PLAYOFF – GARA 1 DEL 13/05/2017

CIS RETI TLC HYDRA VOLLEY LATINA – SICILIANA MACERI VOLLEY LETOJANNI = 3 – 1
(26-24; 22-25; 25-23; 25-22)

HYDRA LATINA: Rossi 4, Testagrossa 13, Di Coste 10, Bacca 17, De Fabritiis 17, Porcello 10, Sorgente (L). n.e. Catania. 1° all. Gatto, 2° all. Pozzati.
LETOJANNI: Scollo 3, Schipilliti 5, Schifilliti 1, Barbera 11, Caravello, Princiotta 4, Calabrò 1, Mazza 21, Remo 11, Ruggeri (L). 1° all. Certonze, 2° all. Caminiti.
Arbitri: Mutzu, Valletta.
Hydra: Bv 3, Bs 19, M 14
Letojanni: Bv 4, Bs 13, M 6
Durata set: ’29, ’28, ’31,’27.

La Cis Hydra Volley Latina fa sua gara 1 dei playoff contro la Siciliana Maceri V. Letojanni, al termine di un match tirato, risolto sempre nei finali di set, incerti sull’esito fino all’ultima palla. Gioco non eccelso tra le due squadre ma comunque sempre ricco di emozioni, portato a casa dalla formazione di casa, brava a restare unita e fredda nei momenti topici del match. Buona la prova di tutta la squadra, Rossi ha orchestrato alla meglio la sua distribuzione, rivelatasi davvero fondamentale in alcuni momenti, che ha permesso ai ragazzi pontini ora di condurre la serie e affrontare la trasferta siciliana con meno pressione, cercando sabato prossimo di bissare il risultato di oggi, evitando di giocare gara 3 che comunque disputerà eventualmente tra le mura amiche del PalaHydra.
Buona la partenza della squadra di casa che con il muro dei suoi centrali , Testagrossa e Porcello, va in breve tempo 5-2 per poi arrivare al suono della prima sirena, dopo un recupero dei siciliani, sopra 8-7. Hydra ancora avanti nelle giocate successive grazie a quattro punti consecutivi di Bacca che porta i suoi sul 12-10, il tecnico siciliano Certonze ferma il gioco sul 14-11 per i pontini. Il muro della Cis Hydra sta facendo la differenza in queste battute iniziali e successivamente la squadra di Mr. Gatto arriva alla seconda pausa sempre avanti 16-13 dopo un attacco vincente del giovane Di Coste. Ma al rientro in campo qualche errore di troppo porta Letojanni in vantaggio 18-17 prontamente recuperata però dalla Cis Hydra e negli scambi seguenti le due formazioni giocano punto a punto, avvicinandosi alla fine del set che vede sempre più incerto il suo esito: la Cis Hydra sul 23-22 ha la palla per giocarsi il set-ball, ma spreca malamente a rete, Letojanni ne approfitta e va avanti, ma prima un muro del solito Testagrossa e un ace di Porcello regalano il primo parziale alla Cis Hydra, chiuso ai vantaggi, 26-24.
Nella seconda frazione migliore l’avvio della Maceri che con Mazza in evidenza piazza qualche colpo in più dei pontini ed arriva alla prima sosta tecnica in vantaggio 8-5, Gatto poco dopo chiama tempo per provare a chiarire le idee ai suoi ragazzi che continuano ad essere fallosi al servizio, con gli ospiti che iniziano a prendere fiducia e provare a scappare via, 13-8. Ma il time out giova poco dopo alla Cis Hydra che accorcia portandosi a meno due, 14-12 ma sono gli ospiti questa volta che girano per primi alla sosta, 16-13. Poco incisivi i ragazzi di Latina dopo il rientro e ancora fallosi in attacco, cosa che proietta Letojanni sul 19-15 prima e 22-18 poi; non molto concentrati gli uomini Hydra in questo set, i siciliani si trovano avanti senza strafare più di tanto e ovviamente ringraziano, vedendo la fine del set molto vicina. Difatti poco dopo si costruiscono la palla set sul 24-21 chiuso alla seconda occasione sul 25-22 con attacco out di Di Coste.
Bacca e De Fabritiis mettono la quarta in avvio di terzo set e l’Hydra va subito 5-2 ma in breve ripresa per via di due invasioni a rete e nonostante ciò arriva comunque in vantaggio alla prima sirena, 8-6 con un Porcello decisivo in attacco. I ragazzi sembrano avere un piglio decisamente diverso dal set precedente, più determinati e ordinati, Sorgente in difesa vola da ogni parte, Bacca continua a perforare la difesa siciliana, il gioco pontino gode ora di una buona coralità tra i reparti e malgrado un recupero nelle ultime giocate da parte di Letojanni, è la Cis Hydra a girare nuovamente in vantaggio al time out successivo, 16-14. Testagrossa continua ad essere insuperabile a muro, l‘Hydra va sul 20-16, ma qualche errore di troppo riporta sotto Maceri, 21-20: ma sul 24-21 pontino, il primo arbitro decide di salire in cattedra, prima fischiando un’accompagnata assurda a De Fabritiis, poi giudicando prima in e poi out un attacco di Testagrossa. Gli animi si scaldano e alla ripresa del gioco era Di Coste a buttare a terra il punto del 25-23, riportando in vantaggio la Cis Hydra.
Quarto set e cambio di tendenza in apertura del gioco, con Letojanni subito 4-2 ma ripresa immediatamente dall’Hydra che impatta e poi supera gli avversari portandosi 8-6 alla sirena della sosta. La Cis prova a scappare via e mette un divario di quattro lunghezze tra se e gli avversari, 12-8, che si dimezza poco dopo, ma i ragazzi di Gatto tengono botta e arrivano ancora in vantaggio alla seconda pausa, 16-13. Alla ripresa del gioco, gli scambi si fanno più emozionanti, le squadre giocano ora il tutto per tutto, Letojanni recupera e trova il pareggio sul 17-17 con attacco al centro di Remo. La tensione sale per entrambe le formazioni, il finale di set si avvicina, la Maceri continua a condurre di uno, 22-21, l’Hydra pareggia e poi con un ace di Testagrossa e l’attacco finale vincente di Di Coste chiude a proprio favore l’incontro per 25-22.

Silvio Bagnara

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •