Egonu schianta la Russia: grande vittoria dell’Italia al Grand Prix

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi

grand prix


Grande vittoria per il volley italiano al Grand Prix contro la Russia, campione d’Europa in carica, grazie alla grandissima prestazione di Paola Egonu, che supera con le sue forti schiacciate il muro russo. Decisive anche Sylla e Danesi, e buona la prova di Lucia Bosetti.

3 a 2 il risultato finale, con la nazionale di Mazzanti con i parziali di 25 a 21, 27 a 29, 24 a 26, 26 a 24 e 15 a 10. Partono infatti bene le azzurre, che si impongono pesantemente nel primo set per poi perdere per pochissimo nel secondo dove il risultato si ferma sul 29 a 27 per le russe. Vittoria anche nel terzo set per le russe che nel quarto hanno sfiorato la vittoria se non fosse stato per due match ball annullati alle avversarie grazie a una grandissima prova di carattere e di determinazione della formazione di Mazzanti che ha dimostrato di aver raggiunto la maturità e la convinzione nei propri mezzi.

Strepitosa Egonu al Grand Prix: 39 punti per la schiacciatrice

La vittoria contro la Russia non può che portare il nome di Paola Egonu, 39 i punti per lei durante i 5 set dell’incontro che l’ha vista protagonista e più matura di quanto non lo sia mai stata.

L’Italia schiera Paola dall’inizio con Malinov alzatrice, con le due Bosetti a supporto, Chirichella e Folie centrali e la De Gennaro libero. Da subito le azzurre appaiono più determinate e sicure di se delle avversarie che non riescono minimamente a opporsi al gioco veloce offerto dalla Malinov che serve la Egonu e le Bosetti in maniera eccellente in modo da permettere all’attacco di fare punti su punti lasciando le avversarie in balia di un gioco spumeggiante.

Peccato per il secondo e terzo set, dove l’Italia pur sempre competitiva ha dovuto cedere, di pochissimo, alle avversarie, nonostante il gran lavoro e la buona prestazioni della Danesi e della Sylla, che hanno dato man forte ma non sono riuscite a piegare la determinazione delle russe che grazie anche a un po di fortuna sono riuscite a superare di misura le azzurre arrivando quasi a vincere nel quarto set, dove Paola Egonu e la De Gennaro sono letteralmente riuscite a fare la differenza recuperando l’impossibile e schiacciando con forza e velocità supersonica arrivando al trionfo per 26 a 24.

Al Tie Break Mazzanti si gioca in pratica tutta la sua carriera, riuscendo a trasmettere alle ragazze la determinazione giusta per distanziare di ben 5 punti le avversarie e chiudere per 15 a 10, vanificando le possibili contromisure delle avversarie.

Grand Prix: la vittoria di Davide Mazzanti

La vittoria non può che portare il nome di Davide Mazzanti, coach che già all’Imoco aveva dimostrato tutto il suo valore e che tutti aspettavano con ansia in nazionale. Con le stesse ragazze di Bonitta, con l’aggiunta della Malinov, esclusa alle olimpiadi dall’ex ct per motivi sconosciuti, è riuscito a piegare una delle nazionali più ostiche che può vantare un palmeres di tutto rispetto nel mondo della pallavolo.

Ora per la seconda fase del Grand Prix si dovranno affrontare sempre la Cina e gli USA, accompagnate dalla Turchia di Guidetti, coach che conosce molto bene l’Italia.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •