Europei Volley 2017: l’Italia si affida a Lucia Bosetti per superare i quarti

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

europei volley 2017Accesso diretto ai quarti di finale degli Europei Volley 2017 per l’Italia di Mazzanti, che supera anche l’ostica Croazia arrivando prima nel girone B. 3 a 2 il risultato finale, e meritata vittoria per le azzurre che ora potranno godersi qualche giorno di riposo saltando un turno eliminatorio.
Il match ha messo in evidenza la potenza di fuoco delle schiacciatrici Tirozzi e Bosetti e dell’opposto Egonu. Ottimo lavoro anche di Alessia Orro, che sembra sia riuscita a superare i disagi iniziali. Le ragazze di Mazzanti sono ora a Baku, capitale dell’Azerbaigian, dove attenderanno di conoscere le avversarie di giovedì tra Croazia e Olanda. Avversarie ostiche che hanno più volte messo il bastone tra le ruote al cammino delle azzurre.

potrebbe interessarti ancheRacconti Sportivi 2019: anteprima nazionale al Salone del Libro di Torino

Recupero della De Gennaro: determinante per il match di giovedì sarà sicuramente il recupero del libero De Gennaro, che dovrebbe essersi ripresa dopo il piccolo infortunio alla schiena. Poter contare su un libero di esperienza e soprattutto che conosce molto bene le ragazze potrebbe essere l’arma vincente della nazionale femminile che già nel 2013 e 2015 è stata costretta a fermarsi ai quarti di finale.

potrebbe interessarti ancheVolley, Roberto Piazza è il nuovo allenatore dell’Olanda

Mazzanti punta su Lucia Bosetti: un altra nota positiva arriva dalla Bosetti, che sembra aver superato i suoi problemi fisici ed essere tornata in piena forma. Le sue schiacciate e i suoi muri saranno essenziali contro Olanda o Croazia, perché si tratta di due squadre molto fisiche che devono essere fermate sotto rete.

notizie sul temaVolley, Ospite della serata Parole di Sport: Ivan Zaystev e il suo libro MIAVolley femminile, Europei 2019: sorteggiati i gironi, l’Italia con Polonia e BelgioPallavolo SuperLega, settimana dedicata ai quarti di Coppa Italia
  •   
  •  
  •  
  •