Club Italia riparte dalla A2: esperimento fallito?

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

club italiaSi parla in questo periodo della Serie A2 del campionato che vedrà come protagonista Club Italia, la società della federazione pallavolo italiana che dopo due anni in massima serie è scesa di categoria, proprio ora che l’Italia ha bisogno più che mai della sua nazionale e soprattutto di poter contare su pallavoliste esperte che possano colmare il gap italiano con le altre nazionali europee. Egonu, Malinov, Orro, Danesi e Guerra sono 4 atlete che si sono evidenziate questi anni con Club Italia, e grazie a loro la nazionale ha potuto contare su nuove e abili pallavoliste. La Malinov si è dimostrata al Grand Prix come una pedina fondamentale per la pallavolo italiana, tanto che il coach della Turchia Guidetti ha spiegato che senza di lei la nazionale azzurra ha perso moltissimo in fase di costruzione di gioco e pericolosità. Ofelia è potuta salire alla ribalta della pallavolo internazionale grazie a Club Italia, società che le ha permesso di farsi notare in A1 e di raggiungere la nazionale con Bonitta. Sena Club Italia probabilmente sarebbe finita nel dimenticatoio come numerose giovani pallavoliste su cui le società non puntano preferendo giocatrici esperte e spesso straniere. Con questo non si vuole assolutamente dire che non occorre acquistare pallavoliste straniere, ci mancherebbe, ma di certo non è giusto trascurare i vivai, che sono la fonte principale di una nazionale. L’andamento della Serie A1 si può vedere anche quest’anno nel fatto che società titolate come il Conegliano, abbiano preferito alla Malinov, acquistata l’anno scorso, la palleggiatrice polacca  Joanna Wolosz, considerata più esperta e di maggior rendimento. Il comportamento dell’Imoco Volley non è dissimile da quello degli altri club quotati italiani, i quali puntano forte, anzi fortissimo, sulle straniere, lasciando la nazionale italiana priva di pallavoliste con esperienza. È questo quello che si è visto in Azeirbajan, dove una nazionale con tante buone potenzialità ma senza esperienza si è infranta sul muro olandese.

  •   
  •  
  •  
  •