Volley Ottavi Coppa Italia: Milano eliminata, sconfitta 3-1 da Verona

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui


Dopo il successo ottenuto ai sedicesimi di Coppa Italia contro la Biosì Indexa Sora, la nuova Revivre Milano di Andrea Giani ha ceduto agli ottavi di finale contro la Calzedonia Verona.
La squadra milanese ha lottato punto a punto fino alla fine, ma nonostante ciò ad avere la meglio nei momenti decisivi dei set è stata Verona che così si è portata a casa il match per 3-1 e nella prossima sfida del 19 ottobre, gara valida per i quarti di finale, affronterà l’Azimut Modena.
Ora la Revivre dovrà ripartire e rialzarsi velocemente da questa sconfitta perché domenica inizia la Superlega e già alla prima giornata affronterà la Diatec Trentino, una tra le favorite per la corsa finale allo scudetto.

LA GARA – La Calzedonia Verona non parte benissimo nel primo set, infatti Milano riesce a portarsi subito in vantaggio distaccando di ben 6 punti i veneti sul 12-6. Ma la ricezione non perfetta della squadra di Giani e il contrattacco non efficace, complici due ace di Pajenk e i muri di Mengozzi permettono ai gialloblù di riagganciare la Revivre sul 15 pari e successivamente sorpassa i milanesi. Luca Spirito conduce la sua squadra sul 20-17 prima che Milano si risvegli e proprio il finale regala grandi emozioni : le due squadre lottano punto a punto, fino al 25-23 per la squadra di Giani che si aggiudica così il primo parziale.
Il secondo set vede entrambe le squadre confermare il sestetto titolare e questa volta è Verona a partire bene. Nei primi punti le due squadre rimangono attaccate, ma ben presto la battuta pungente ed efficace della squadra di Grbic -fa sì che la ricezione di Milano non sia perfetta e questo non permette a Sbertoli di giocare con i propri centrali. Sul 17-15 Milano rientra in gioco grazie a Nimir fino al 21-21, poi una palla out di Klinkenberg e Nimir consentono ai padroni di casa di pareggiare i conti.
Il terzo set vede Milano partire bene e piazzare subito un piccolo break sul 6-8, ma le varie imprecisioni dei giocatori milanesi permettono a Verona di riagganciare e superare nuovamente la squadra di Giani. Sul 15-11 per la Calzedonia, Giani chiama un tempo e sembra che al rientro in campo la situazione possa cambiare, infatti i meneghini si portano sul 18-18 con un muro di Piano ma nuovamente nel finale di set i ragazzi della Revivre commettono troppi errori in attacco e questo permette a Verona di aggiudicarsi anche il secondo parziale.
Il quarto set vede un cambio tra le file della Powervolley : al posto di Sbertoli entra Daldello. Anche qui il set parte con le due squadre che lottano punto a punto fino al 15-15, poi nuovamente degli errori in ricezione permettono a Verona di staccarsi e di avvicinarsi alla vittoria del match. Sul 22-19 Milano chiama un video-check per presunta invasione che risulta “negativo” e questo insieme ad un fallo di tetto di Matteo Piano e un grande attacco di Jaescke permettono ai Veneti di chiudere sul 25-20 e di conquistare i quarti di finale.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •