Crollo Casalmaggiore: perde anche contro Pesaro. Volano farfalle e Scandicci

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

crollo casalmaggiore
25-27, 23-25, 13-25 i parziali per la 4 sconfitta su 5 gare della Pomì Volley in casa contro il Pesaro. Veramente un crollo Casalmaggiore in questa domenica che vedeva la formazione di Abbondanza opporsi a un’avversaria tutt’altro che irresistibile che però ha letteralmente devastato le rosa che invece dell’incontro del riscatto hanno regalato al pubblico amico un vero e proprio incubo. Mai una gioia questa stagione al PalaRadi che ha visto su tre incontri tre sconfitte del Casalmaggiore, per un’annata già da archiviare in cui si deve almeno cercare di salvare il salvabile. La sconfitta contro Conegliano, anche se in casa, poteva starci, ma giungono come una doccia fredda le disfatte contro Monza e soprattutto contro la neopromossa Pesaro che può così vantare le sue prime due vittorie in massima serie. Ciò che più preoccupa sono state le scelte tecniche del coach che hanno evidenziato come ancora non esista un Casalmaggiore titolare ma tutto sia ancora in fase di costruzione, senza però ricordare che il campionato è già iniziato da 5 stagioni e non si può continuare a sbagliare. Non si parla di esonero per Abbondanza, che in settimana è convogliato a nozze a Cesenatico, ma qualcosa dovrà necessariamente cambiare in virtù anche delle diverse pallavoliste acquistate e di conseguenza dei soldi spesi dalla dirigenza. Eppure il match era iniziato bene, con la Lo Bianco finalmente in campo e applauditissima dal pubblico rosa che l’accoglie come la salvatrice dell patria. Leo non si fa attendere e macina subito gioco facendo fare punti su punti alla Pavan, ma non alla Zeng che rimane indietro e sembra non essersi ancora ambientata nel campionato italiano. Nonostante gli attestati di stima della cinese alla palleggiatrice italiana è chiaro che l’intesa ancora non c’è. Pesaro è sempre combattivo e alla lunga la spunta vincendo 27 a 25, con soli 2 punti di vantaggio che però fanno ben sperare il pubblico. Secondo set fotocopia che vede sempre un testa a testa titanico tra le due formazioni, con la Pomì costretta però sempre a inseguire. Finale 23 a 25 per le ospiti e morale e idee a terra visti i ripetuti avvicendamenti Zeng-Pavan nella speranza di trovare l’opposto migliore. Terzo set da dimenticare, con Casalmaggiore in piena crisi che non va oltre i 13 punti e dimostra tutti i suoi limiti anche contro un modesto avversario. Incontro da dimenticare e panchina che inizia a scottare per il coach Abbondanza.
MONZA-BUSTO ARSIZIO 1-3 (23-25, 25-12, 20-25, 21-25). Vince meritatamente l’UYBA in trasferta a Monza per 3 a 1, in 4 set combattutissimi che l’hanno vista soccombere solo nella seconda frazione di gioco ove le farfalle sono riuscite a realizzare solo 12 punti. Ancora fuori la Diouf, sostituita egregiamente dalla Piani, il Busto Arsizio ha potuto contare sul ritorno di Alessia Orro in regia, e i risultati si sono subito visti perché PianiBartsch sfornano punti su punti sulle alzate della giovane sarda che si stà veramente mettendo in mostra ad altissimi livelli. Busto c’è, ma le avversarie non sono da meno dato che Novara, Scandicci e Conegliano non sembrano voler cedere.
SCANDICCI-FILOTTRANO 3-0 (25-17, 25-18, 25-19). Facile infatti la vittoria di Scandicci sulla Filottrano che perde senza scampo 3 a 0 lasciando, per ora, le toscane sole al comando.

  •   
  •  
  •  
  •