Cristiano Lucchi: “Dobbiamo tirare fuori l’orgoglio che spesso viene a mancarci”

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Soddisfatto come non mai in questa stagione il coach Cristiano Lucchi, che ritrova la sua Pomì Volley superando l’imbattibile Novara e dimostrando che Guiggi, Stevanovic e compagne sono pallavoliste di primo rango e che Casalmaggiore non è la cenerentola della serie A1. Ottime notizie anche per quanto riguarda Davide Mazzanti, che avrà l’imbarazzo nella scelta per i mondiali in quanto sia le vecchie, che le nuove atlete, si stanno mettendo in grande mostra e diverse pallavoliste meriterebbero la convocazione in azzurro. Il coach delle ragazze in rosa spiega come il Casalmaggiore deve assolutamente tirare fuori l’orgoglio, quell’arma in più che spessissimo è venuta a mancare in questa stagione ma che ha permesso la vittoria contro Novara:

“Abbiamo fatto davvero una grande partita devo fare i complimenti a tutte le ragazze perché non era facile affrontare una squadra del genere nella situazione in cui ci troviamo in campionato. Questo dimostra che la squadra è viva e pronta a lottare, ma soprattutto a lavorare. Abbiamo lavorato bene in battuta subito fin dal primo set e di conseguenza abbiamo adattato il muro difesa con le consegne che avevamo preparato. Di conseguenza abbiamo tenuto alto il cambio palla lavorando bene sui colpi in attacco, sapevamo che davanti avevamo un muro forte ma soprattutto alto, brave le ragazze a lavorare sulle mani e sulle palle alte. Brave anche nella situazione di cambio palla perché sapevamo che davanti avevamo una signora squadra che batte davvero bene, abbiamo retto in ricezione dando la possibilità a Leo di distribuire come tutti hanno visto, quindi tanti complimenti alla squadra. E’ chiaro che in questo momento quando un allenatore si trova a fare il punto quando la propria squadre vince contro Novara e solo una settimana fa abbiamo buttato via una possibilità importante contro Filottrano, che non è una squadra assolutamente da non sottovalutare, conosciamo il livello del campionato, e le marchigiane stanno dando filo da torcere a tutte le squadre, però l’atteggiamento e l’aggressività che si è vista questa sera ahimè non l’ho vista domenica perché se quando giochiamo contro queste squadre di prima fascia dimostriamo di avere gli attributi, quando abbiamo la possibilità di dovere vincere contro le squadre importanti per noi non dobbiamo avere questa paura di vincere come ci è successo a Filottrano. Questa partita deve essere davvero un passo in avanti per quello che riguarda da qui alla fine del campionato. Dalla squadra e da ogni singola voglio questa determinazione, voglio questa aggressività e questa voglia di giocare che purtroppo troppo spesso non si è vista. Oggi veramente credo che il pubblico si sia divertito, io mi sono divertito per primo perchè ho visto una squadra che ha voglia di vincere, di giocare e di buttarsi su ogni pallone, di lavorare bene come è successo contro Scandicci identico stasera. E’ giusto e bello che quando siamo davanti alle corazzate vogliamo dimostrare la nostra forza ma quando devi lottare per vincere quelle partite che sono più alla portata dobbiamo tirare fuori l’orgoglio che spesso viene a mancarci”. (Intervista riportata dal sito volleyballcasalmaggiore.it).

  •   
  •  
  •  
  •