SuperLega : Nella sfida per il quinto posto ha la meglio Verona

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui


Una sfida delicata quella di ieri tra la Calzedonia Verona e la Revivre Milano nell’ultimo turno infrasettimanale valido come undicesimo turno di SuperLega.
Entrambe le squadre dovevano ottenere il miglior risultato per continuare la corsa verso i playoff ma soprattutto era una gara decisiva per il quinto posto finale, importante soprattutto per gli abbinamenti nei quarti di finale.
In questa stagione le due squadre si erano già incontrate per ben due volte ed in entrambe le occasioni aveva sempre avuto la meglio Verona, dimostrandosi la “Bestia Nera” della formazione Milanese.
In un AGSM Forum con quasi 3000 spettatori la Calzedonia Verona comanda fin da subito la gara contro Milano, dimostrando la forza del gruppo e del lavoro che sta facendo tutta la squadra in questo finale di stagione. Alla fine ad avere la meglio è proprio la squadra di Nikola Grbic che ottiene i tre punti e consolida il quinto posto facendo scalare di una posizione la squadra di Andrea Giani.

potrebbe interessarti ancheMondiali Pallavolo maschile, il CT Blengini sulla Final Six: “Non dobbiamo fermarci, calendario non conta”

LA GARA- Milano ritrova il proprio bomber Nimir Abdel-Aziz, che viene inserito da Andrea Giani ( ex della partita insieme al suo staff tecnico) nel sestetto iniziale insieme a Sbertoli, Cebulj, Klinkenberg, Averill, Piano e Fanuli. Dall’altra invece Verona schiera Spirito, Jeaschke, Pajenk, Stern, Manavinhezad, Birarelli e come libero Pesaresi.
Nel primo set Verona parte molto bene al servizio e a muro, contrastando gli attacchi degli avversari e si portano sull’8-3. Da qui in avanti Manavinhezad cresce sempre di più ed insieme a Jeaschke sono i punti fermi di questa Verona, molto bene le difese di Pesaresi che permettono ai propri compagni di contrattaccare facilmente. Il set si chiude con una palla in attacco di Stern sul 25-17, tra le file di Milano il migliore è Klemen Cebulj.
Al rientro in campo nel secondo set si vede una nuova Milano, il servizio è molto più efficace e Nimir inizia a riprendere confidenza con il campo, mettendo a segno l’ace del 7-4. Da qui in avanti il set è combattuto e le due squadre lottano punto a punto fino a quando due errori di Jaeschke e Stern permettono a Sbertoli di andare al servizio e di allungare sui veronesi, a chiudere il parziale è il solito Klemen Cebulj.
Il terzo set parte con un ottimo servizio di Luca Spirito che porta i suoi compagni sul 4-1, poco dopo Giani sostituisce Nimir con Tondo. Il cambio sembra aiutare Milano che rientra in gara grazie anche ad una chiamata del video-check sul 10 pari, ma gli errori in difesa ed in attacco della formazione milanese permettono a Verona di riallungare e sul 25-21 un errore di Piano consegna il set ai padroni di casa.
Il quarto parziale la formazione ospita cambia ancora il proprio sestetto: Cebulj diventa opposto e vengono inseriti al centro Galassi ed in banda Schott. La Calzedonia si porta subito avanti e sigla un break che manda in tilt la Revivre, Cebulj viene murato da uno strepitoso Manavi mentre Schott viene sostituito da Preti. Nel finale di set sembra quasi che Milano si riprenda e riesce a recuperare ben 4 punti a Verona portandosi sul 21-17, Jaeschke riporta avanti di uno i propri compagni e con un muro su Klinkenberg sigla la fine della partita e la vittoria per 3-1.
Premiato come MVP a fine gara Nicola Pesaresi che con le sue difese e le ricezioni ha permesso alla sua squadra di portarsi a casa il match e di allungare di cinque punti sulla diretta inseguitrice Milano.

potrebbe interessarti ancheCalendario Final Six Mondiali Pallavolo: date e orari dei match (26-28 settembre)

notizie sul temaSorteggio Final Six Mondiali Pallavolo: Italia con Serbia e PoloniaItalia-Olanda Mondiali Pallavolo, live streaming gratis RaiPlay e diretta tv Rai 2 oggi alle 21.05Mondiali Volley, Italia-Russia: sconfitta indolore, entrambe le squadre passano alla Final Six
  •   
  •  
  •  
  •