Lutto nel mondo del volley: è morto Bebeto ex ct della nazionale italiana

Pubblicato il autore: manuela71 Segui

Ieri sera all’età di 68 anni è morto stroncato da infarto Paulo Roberto de Freitas, soprannominato Bebeto. L’arresto cardiaco è avvenuto, dopo aver partecipato ad un evento con la squadra di calcio dell’Atletico MG a Belo Orizonte in Brasile. La sua carriera è iniziata come palleggiatore nel Botafogo dove ha vinto 11 titoli. Ha partecipato ai giochi olimpici di pallavolo con la nazionale brasiliana a Montreal nel 1976. Nel 1984 è iniziato il suo cammino come allenatore del Brasile. Ha guidato la squadra fino alla medaglia d’argento nei “Giochi boicottati” di Los Angeles nel 1984. E’ approdato in italia negli anni novanta come allenatore della Maxicono Parma, dove ha vinto due scudetti, due coppe Cev e una Coppa Italia. Nel 1997 ha ricevuto da Carlo Magri (presidente del club e della nazioitaliana), l’incarico di diventare successore di Julio Velasco nella squadra azzurra. Accettò l’offerta di guidare i ragazzi nella World league fino alla medaglia di Bronzo dell’europeo. Nel 1998 ha siglato l’ultimo successo, ha fatto vincere il terzo mondiale all’Italia andando in finale contro Cuba.
Attualmente si stava dedicando al calcio Brasiliano. Bebeto, è stato presidente di due squadre della serie A che giocavano nel campionato brasiliano: l’Atletico Miniero e il Botafogo.
E’ morto lasciando un vuoto incolmabile, era molto amato nel mondo del Volley per le sue doti sportive, ma anche come uomo.

potrebbe interessarti ancheVolley Mercato, Alessandro Piccinelli completa la seconda linea di Perugia
potrebbe interessarti ancheMercato volley femminile, ecco le due nuove centrali della Pomì

notizie sul temaVolley Serie A2, Marco Santucci è il nuovo libero della Monini SpoletoNations League, i convocati dell’Italia per l’ultimo weekend(22-24 giugno)Mercato volley femminile A1, Conegliano potrà contare su Megan Easy
  •   
  •  
  •  
  •