Superlega volley, Podrascanin: “Non vediamo l’ora di giocare i playoff”

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

Si avvicina a grandi passi l’esordio nei playoff scudetto UnipolSai per la Sir Safety Conad Perugia. Il giorno X è dopodomani sabato 10 marzo quando i Block Devils scenderanno in campo al PalaEvangelisti contro Ravenna (fischio d’inizio alle ore 20:30, da oggi prevendita libera con i consueti canali) per dare il via alla post season della Superlega. Alcune difficoltà di ordine logistico (oggi la squadra svolgerà una seduta in sala pesi e domani allenamento tecnico a Santa Maria degli Angeli stante l’indisponibilità del PalaEvangelisti) non modificano l’avvicinamento mentale e motivazionale dei ragazzi all’inizio della corsa verso il tricolore. La società è giunta al suo sesto playoff consecutivo ed in rosa molti atleti hanno ormai dalla loro diverse stagioni da protagonisti nella post season e sono quindi allenati ed avvezzi a partite dal “dentro o fuori” come quelle dei playoff.

potrebbe interessarti ancheLega Pallavolo, le squadre iscritte in Superlega e Serie A2

Parla Podrascanin

Se coach Bernardi, da giocatore, di playoff ne ha giocati addirittura 21, il “primatista” della rosa bianconera in fatto di post season disputate è Dore Della Lunga con 11 partecipazioni. Sul podio, in questa curiosa classifica, salgono poi Marko Podrascanin (10 playoff) e Massimo Colaci (9 playoff). Proprio il centrale serbo prende la parola alla vigilia del periodo più importante della stagione: “Intanto sono molto felice di essere al mio decimo playoff! Quando sono arrivato in Italia era un obiettivo ed un sogno e mi fa molto piacere soprattutto perché indica che sono riuscito a mantenermi sempre su alti livelli di rendimento con le mie squadre. Tornando ai playoff in partenza tra poco, non vediamo l’ora di giocarli! Questa è la parte più bella, più eccitante e più spettacolare della stagione. I palazzetti sono sempre pieni e l’ambiente sempre caldo e passionale. Non ci nascondiamo, partiamo per arrivare in fondo così come ovviamente altre formazioni. Sarà un percorso lungo e difficile, ma quest’anno abbiamo dimostrato in tutte le manifestazioni disputate di avere le carte in regola e le qualità per ambire al massimo obiettivo. Poi da sabato il concetto sarà chiaro: giocare e pensare ad una gara alla volta. È una frase fatta, ma è la pura verità perché nei playoff ogni partita ha una sua storia, l’inerzia può cambiare tante volte ed è importante avere sempre la testa giusta”.

potrebbe interessarti ancheVolley, Champions League e Coppa CEV: le italiani impegnate nel 2018/19

Podrascanin mette Ravenna nel mirino

E allora, fedeli alla linea tracciata dal trentenne centralone di Novi Sad, la proiezione è a gara 1 dei quarti di finale contro la Bunge Ravenna di sabato sera: “Li abbiamo incontrati proprio domenica scorsa per l’ultima di regular season – prosegue Podrascanin – vincendo anche in modo piuttosto convincente e li conosciamo bene. Mi aspetto un match diverso, loro sicuramente torneranno a Perugia più agguerriti e con il braccio libero di chi, sulla carta, non ha i favori del pronostico. Sono pericolosi, hanno degli attaccanti esperti e molto tecnici in posto quattro ed un opposto che è giunto secondo nella classifica dei migliori realizzatori della Superlega. Detto questo, è chiaro che puntiamo a partire subito bene ed in maniera convincente. Giochiamo in casa di fronte al nostro pubblico che ci dà grande carica e vogliamo far capire subito che al PalaEvangelisti non si passa!”. 

notizie sul temaVolley Mercato, la Sir Safety Perugia ingaggia Sjoerd HoogendoornVolley Mercato, Gianluca Galassi è il nuovo centrale di PerugiaVolley Mercato, Perugia non si ferma più: ingaggiato Jonah Seif
  •   
  •  
  •  
  •