L’episodio “contestato” nella gara tra Azimut Modena e Lube Civitanova

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui


Non è stata la sconfitta della Lube Civitanova a rimanere impressa in gara 2 dei Playoff Scudetto a tutti gli appassionati di volley, bensì quella giovanissima ragazzina che su un recupero del libero francese Jenia Grebennikov ha bloccato il pallone prima che Jiri Kovar potesse tenere vivo quel pallone salvato proprio dal compagno di squadra.
L’azione tanto contestata dalla Lube Civitanova è avvenuta sul punteggio di 23 a 24 per la squadra marchigiana che aveva la possibilità di chiudere il set e di portarsi avanti sul 2-1. Al servizio per gli ospiti era partito Sokolov, con una battuta poco efficace aveva permesso a Bruno di lasciare a muro uno Giulio Sabbi, che aveva attaccato tra le braccia aperte di Jiri Kovar. Qui si è sviluppata l’azione: Grebennikov ha capito che il pallone di Jiri Kovar stava andando fuori e con un tuffo è riuscito a tenere in alto la palla, ma proprio prima che colpisse il pallone il compagno di squadra italiano, la giovanissima ragazza ha alzato le braccia ed interrotto l’azione in un momento delicato.
Subito le proteste della formazione marchigiana verso l’arbitro che non ha fatto ripetere l’azione ma ha dato il punto all’Azimut Modena.

Secondo il regolamento nelle casistiche del triennio 2017-2020 si dice che solo ed esclusivamente se colpisce un giudice di linea, un direttore di gara l’azione non deve essere ripetuta, in questo caso la ragazzina si trovava ancora in campo perciò l’arbitro avrebbe dovuto dare contesa e far ripetere il tutto.

potrebbe interessarti ancheSi chiude il tormentone Bruno: giocherà nella Lube Civitanova

Ecco il video dell’intervento della giovane su recupero del libero francese:

potrebbe interessarti ancheVolley maschile, ultimi colpi di mercato:Zaytsev a Modena.

La cosa ancora più incredibile è la semplicità con cui Grebennikov, lo si può notare guardando il video sopra, cerca di tranquillizzare la giovane dicendole che non è successo niente e che la prossima volta magari la può lasciare andare, rincuorandola e rassicurandola.
In situazioni come queste, sopratutto durante le semifinali scudetto non è semplice reagire così in maniera tranquilla e pacata, ancora una volta il libero francese ha dimostrato di essere un grande campione.

notizie sul temaCEV Champions League, la finale sarà Kazan-Lube: cronaca e tabellini delle semifinaliVolley, Final Four CEV Champions League: Perugia e Civitanova in corsa. Come seguirla in tv e in streamingSuperlega, Perugia-Civitanova 3-0 i Block Devils sono Campioni d’Italia: cronaca e tabellino
  •   
  •  
  •  
  •