Valentina Diouf: “Nazionale? La lascio a chi se la merita” – video –

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Intervistata da Maurizio Colantoni di Raisport dopo il match per la finale scudetto eprso contro Novara, Valentina Diouf parlando dell’andamento delle farfalle in questa stagione non si è lasciata sfuggire un commento sulla mancata convocazione in azzurro, cosa che lascerà tante polemiche in quanto l’opposto del Busto Arsizio in questa stagione ha fatto letteralmente la differenza, tanto che la stessa palleggiatrice dell’UYBA, Alessia Orro, dopo la semifinale contro la Igor Gorgonzola ha dichiarato che probabilmente l’incontro sarebbe andato in maniera differente se il Busto Arsizio avesse potuto contare su una Diouf al top. Valentina non si lascia quindi sfuggire una nota sarcastica verso la nazionale di Mazzanti e verso la ancata convocazione, ricollegandosi probabilmente alle frasi delle stesso coach azzurro che aveva dichiarato che avrebbe portato in nazionale chi durante la stagione si fosse distinta col proprio club, cosa che la Diouf ha fatto ma che non è valso per strappare un biglietto per il Giappone:

“Campionato? La stagione mi lascia un po’ di amaro in bocca,  perché ci sono state tante occasioni in cui potevamo fare di più. Nazionale? Io ero molto titubante all’idea di andare, perché sinceramente non c’è stato un comportamento fantastico nei miei confronti. Per cui lascio spazio a chi probabilmente se lo merita di più”.

potrebbe interessarti ancheEsclusiva SN, Valentina Diouf: “Busto Arsizio è squadra competitiva, obiettivo? Vincere!”

Polemizza anche su un comportamento non idilliaco nei suoi confronti l’opposto dell’UYBA, cosa su cui non ha tutti i torti visto che spesso sia i media che gli addetti ai lavori non hanno mancato di mandarle delle frecciatine, cosa che Valentina ha gestito diplomaticamente prima di levarsi qualche sassolino dalla scarpa. Il rapporto tra la Diouf e l’azzurro dopo il 2014 non è infatti stato dei migliori, lo dimostrano vari elementi ultimo fra tutti la mancata convocazione alle Olimpidi. In quell’occasione la spada di Damocle era sulla testa del coach Bonitta, un tecnico che è passato spesso come antipatico, anche se effettivamente ha vinto, e non poco, in azzurro e forse avrebbe meritato un’uscita di scena più consona.

Valentina Diouf nazionale: note spesso dolenti

Note quindi spesso dolenti tra la Diouf e l’azzurro, in quanto sia Bonitta, sia Lucchi, e ora lo stesso Davide Mazzanti hanno preferito non farla partecipare agli eventi internazionali. Negli ultimi due anni la Diouf ha quindi saltato Olimpiadi, Europei e ora mondiali, veramente una parabola discendente per una delle protagoniste dei mondiali del 2014 in Italia, dove con Francesca Piccinini ed Eleonora Lo Bianco avevano stupito il mondo e soprattutto fatto innamorare gli italiani del volley, cosa che purtroppo e poi mancata in seguito. I prossimi mondiali vedranno probabilmente un nuovo trio d’attacco, ovvero Orro, Egonu e Degradi, con però al momento solo la Egonu sicura del posto visto che la Orro, sicuramente la migliore in questa stagione, dovrà comunque confrontarsi con al Malinov e la Cambi che hanno altrettanto fatto ottimi campionati e potrebbero nel rush finale strappare un psoto da titolari. Per quanto riguarda la banda occhio alla Ortolani, che ha trascinato Monza per tutta la stagioen e potrebbe quindi soffiare il psoto alla Degradi, che pur avendo fatto un’ottima annata con Legnano potrebbe pagare l’inesperienza e quindi farsi raggiungere dalla banda del Monza.

potrebbe interessarti ancheSuper Valentina Diouf e il Busto Arsizio vola

notizie sul temaVolley, convocazioni Italia Europeo femminile. Mazzanti lascia a casa Valentina DioufValentina Diouf NazionaleValentina Diouf: “Sono soddisfatta della mia stagione, sulla Nazionale vi dico che…”gazzetta sports awardsGazzetta Sports Awards: la Diouf esalta il fair play