Mondiali Pallavolo Femminili, Italia suona la nona con gli USA. De Gennaro: “Stiamo dimostrando quanto valiamo”

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Italia Volley – Foto Federazione Nazionale Pallavolo Facebook

Nona vittoria di fila del volley femminile azzurro ai mondiali nipponici, a cadere questa volta sono state le campionesse mondiali degli Stati Uniti, formazione che sembrava essere imbattibile e che invece è stata costretta a cedere il passo alle ragazze del coach Davide Mazzanti che come Diego Nacchi con il Giappone nel celebre anime su Mimì Ayuara, sta portando l’Italia ai massimi livelli.

Nonostante gli USA abbiano bisogno di punti per il loro mondiale gli azzurri non fanno sconti, e si impongono per 3 a 1 con i parziali di 25-16; 25-22; 20-25; 25-16. Un solo set, il terzo, concesso alle americane che comunque cadono rovinosamente nella quarta frazione di gioco dove non vanno oltre i 16 punti.

Inarrestabile Paola Egonu, che mette a segno 33 punti ed è seguita come realizzatrice dalla compagna di reparto Sylla che raggiunge quota 22. Primo posto nel Pool F con ben 9 vittorie e 27 punti, unica formazione imbattuta del mondiale fino a questo momento, soddisfazione immensa per delle ragazze che stanno dando veramente tanto allo sport italiano e possono diventare un modello da seguire per molti giovani.

potrebbe interessarti ancheVolley, qualificazioni Olimpiadi 2020: l’Italia potrebbe organizzare i tornei in casa

Esempio sicuramente da seguire è Monica De Gennaro, chiamata Moki dai tifosi, libero della nazionale e dell’Imoco Volley, nonché esempio di professionalità nella vita come nello sport che spiega come oggi la nazionale femminile abbia mostrato realmente quanto vale divenendo la squadra da battere:“Anche oggi abbiamo dimostrato quanto valiamo, siamo entrate in campo senza pressione, concentrandoci solo sul nostro gioco. Partita dopo partita stiamo riuscendo a crescere sempre di più e in questo senso penso che il match di ieri sia stato molto importante, abbiamo attraversato un momento di difficoltà, ma quando lo superi ti senti più forte. Questo è un Mondiale lunghissimo e dal prossimo round si farà ancora più duro, aspettiamo di conoscere le nostre avversarie e poi come sempre ragioneremo una gara alla volta”.

Protagonista dell’incontro la banda Myriam Sylla che racconta come tra le compagne si era stabilito di non abbassare mai assolutamente la guardia: “Siamo molto felici per la nona vittoria consecutiva, ci siamo presentate a questa sfida già qualificate, ma più volte ci siamo ripetute tra di noi che non bisognava abbassare la guardia. Oggi abbiamo dato un altro segnale molto forte di quello che sappiamo fare, dietro c’è tutto il lavoro di una lunga estate nella quale non ci siamo risparmiate per arrivare pronte al Mondiale. Vincere contro le campionesse in carica è una grande soddisfazione, abbiamo disputato un bella partita, mettendo in campo tanta energia. Adesso ci aspetta la terza fase, non importa chi troveremo sulla nostra strada, perché quando arrivi così tanto lontano di sicuro ti toccano le migliori squadre. C’è poco da sperare, bisogna solo vincere per andare avanti. Il torneo è molto lungo e stancante, ma ogni volta che arriva una vittoria l’energia ricevuta è sempre qualcosa in più di quella spesa e così andiamo avanti di giorno in giorno. Nel prossimo round mi auguro di vedere un’Italia ancora migliore”.

potrebbe interessarti anchePallavolo SuperLega, Milano cerca la seconda vittoria consecutiva

Infine Anna Danesi, centrale dell’Imoco Volley:“Abbiamo dimostrato di poter battere una squadra forte come gli Stati Uniti e questo è un ottimo segnale. Forse rispetto alle precedenti partite non siamo stati così brillanti, ma dopo un terzo set complicato ci siamo riprese alla grande, speriamo con il nostro bel cammino di aver creato qualche preoccupazione alle avversarie che incontreremo”.

Fonte intervista: Corriere dello Sport

notizie sul temaPaola Egonu coming out: “Ho una fidanzata”. La pallavolista azzurra schiaccia i pregiudiziPallavolo SuperLega, Modena e Perugia continuano a vincereL’Italia ai Mondiali di Pallavolo 2018, un’edizione da ricordare
  •   
  •  
  •  
  •