Civitanova-Modena 3-0, Champions League Pallavolo: derby europeo vinto nettamente dalla Lube

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui


Ancora crisi per Modena. Dopo aver perso il secondo posto nella regular season della Superlega viene sconfitta anche in Champions da quella che le ha rubato la seconda piazza. Infatti la Lube riesce con un secco 3-0 ad avere la meglio sui Canarini che già al prossimo match in campionato sono costretti a fare risultato per restare tra le prime posizioni. Civitanova riesce a vincere tutti e tre set e solo nel secondo non termina il match arrivando a vincerlo a 30 a 28. Tutto in discesa per gli uomini di Medei che con Leal e Juantanorena trovano i punti necessari per vincere 25-22 il primo set. Modena si affida a Zaytsev che è partito abbastanza spento, autore di pochissimi punti e la sua quasi assenza si è notato molto. Lube, quindi, ha un compito facile che distruggere defintivamente i Canarini ormai entrati in una fase di crisi.

potrebbe interessarti anchePallavolo finale Champions League, Civitanova-Zenit Kazan 3-1: trionfo marchigiano che torna sul tetto d’Europa

Tra i Canarini Urnaut prova a far risorgere la sua squadra con gli attacchi repentini che portano in vantaggio Modena. Poi Civitanova mostra sempre la sua superiorità e riesce a recuperare dal 25 in poi. Uno strepitoso Leal e anche un buon Simon con i suoi ace portano i marchigiano al successo con calma arrivando al 30 a 28 nel secondo set. Modena è allo sbando, Velasco con i vari time out prova a risalire la china, ma poche volte i suoi uomini lo ascoltano lasciando sempre le praterie apertie per Juantanorena (il migliore nel terzo set) che con le sue schiacciate non ha pietà e anche perchè riesce a superare il muro canarino.

potrebbe interessarti ancheDove vedere Finale Champions League Civitanova-Kazan in onda oggi dalle 19:00

Una Lube Civitanova sospinta da un Osmani Juantorena stratosferico in tutti i fondamentali, ben supportato da Bruno in regia e da Leal, che ancora non sembra aver trovato la giusta continuità ma risulta decisivo nei momenti decisivi in una serata nerissima. mentre Sokolov nel terzo parziale è venuto fuori ed è servito lì dove i compagni ormai stanchi non riuscivano a fare il proprio dovere. Quando lagara si è decisa punto per punto il russo ha spezzato il ritmo e ha realizzato gli ultimi punti decisivi, quelli del 25 a 22 (stesso punteggio del primo set).

notizie sul temaPerugia-Civitanova 2-3 Pallavolo Superlega, gara 5 finale Scudetto: tricolore ai marchigiani. Sbancato il PalabartonPallavolo Superlega, Perugia-Civitanova: finale scudetto gara 5, streaming RaiPlay e diretta tv oggi dalle 20.30VOLLEY, Andrea Giani è il nuovo tecnico di Modena
  •   
  •  
  •  
  •