Pallavolo femminile A1, Parisi analizza la sconfitta di Scandicci

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Scandicci e’ uscita sconfitta per 3-1 nella trasferta di Casalmaggiore nella 6.a giornata di ritorno del campionato pallavolo femminile serie A1 ed ha visto così allontanarsi la coppia Conegliano-Novara in testa ora in classifica a più quattro.
Naturalmente nulla e’ compromesso in chiave corsa allo scudetto, sarebbe sbagliato considerare le toscane un passo indietro alla coppia di testa nella corsa al titolo solo per un passo falso.
E’ vero che anche nella Final Four di Coppa Italia,  in semifinale contro Conegliano, le ragazze di coach Parisi sono uscite sconfitte con un secco 0-3, e’ anche vero che le toscane hanno dimostrato capacita’ di reazione nella partita immediatamente successiva in Champions League. 
Sotto quest’ottica andrà certamente vista questa sconfitta in campionato, andrà analizzata la capacita’ di reazione di un gruppo che se veramente vuole puntare in alto deve imparare a incassare i colpi e a ripartire.
Il campionato e la stagione in generale ci dimostrano come le fasi di calo siano più che normali. Meno doloroso sbagliare in questa fase della stagione in campionato che in Champions League , in regular season c’e’ tutto il tempo di recuperare anche perché la testa della classifica non e’ così lontana e anche perché,  si sa, i playoff scudetto costituiscono una storia a parte.
Non va certo drammatizzato questo stop, giusto pero’ fermarsi e analizzare gli errori per evitarli in futuro .
Alla vigilia la trasferta contro Casalmaggiore non era certo facile, difficile da espugnare quel campo, se ci aspettava una vittoria da Scandicci allora e’ segno che per davvero le toscane sono entrate di diritto nel pool di squadre viste come favorite per la vittoria finale.
Sono ancora tanti gli impegni in campionato e Champions League, il tempo per ricompattarsi e ripartire con fiducia certamente c’e’, questa squadra ha dimostrato di avere i numeri per uscire dai momenti difficili.
Questo il commento di coach Parisi a fine partita : ” Partirei da quello che e’ andato , dato che anche quando la squadra e’ stata sotto nel punteggio e’ riuscita a riprendersi e questa e’ una buona cosa. La squadra lo ha fatto con la voglia, magari non con la lucidità’. La differenza oggi l’hanno fatta le schiacciatrici che hanno avuto un rendimento inferiore a quelle di Casalmaggiore. Quando affronti certe situazioni contro squadre buone e’ evidente che rischi di perdere. Rimane il rammarico del quarto set, rimane il rammarico che abbiamo subito un 27-25 che dispiace , perché avevamo fatto un’ottima rimonta in un set che sembrava andato e che invece abbiamo ripreso per i capelli. Quindi da una parte cose buone, dall’altra probabilmente paghiamo la poca lucidità che abbiamo in questo momento.
A pallavolo esistono tanti colpi di attacco e noi a volte ci fossilizziamo sugli stessi, quindi anche le altre squadre trovano delle contromisure. Un’altra differenza tra noi e loro e’ stata che loro hanno difeso tante palle sporche e noi no. Rimane qualcosa di buono perché io continuo a pensare che Casalmaggiore e’ un’ottima squadra e quindi contro di loro non era facile giocare. Oggi abbiamo avuto qualche prestazione sottotono che può essere giustificata dal fatto che stiamo trottando da tanto tempo. Mi dispiace , ma e’ andata così. Andiamo avanti. “

potrebbe interessarti ancheChampions League pallavolo femminile, Santarelli : ” Servira’ la nostra migliore prestazione”
potrebbe interessarti ancheChampions League Pallavolo, Scandicci-Conegliano: streaming DAZN e diretta tv oggi dalle ore 20.30

notizie sul temaChampions League pallavolo femminile, Novara festeggia l’accesso ai quartiChampions League pallavolo femminile, tutto pronto per il grande derby italianoPallavolo femminile A1, Mencarelli felice per Busto e triste per il Club Italia
  •   
  •  
  •  
  •