Dove vedere Finale Champions League Civitanova-Kazan in onda oggi dalle 19:00

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui


Dopo la vittoria in campionato contro Perugia, Civitanova si ritrova a dover fronteggiare lo Zenit a distanza di un anno si ritrovano per giocarsi il grande trofeo stagionale. Gli uomini guidati da Fefè De Giorgi sperano di riportare sul tetto d’Europa una squadra italiana a distanza di otto anni dal successo di Trento, mentre la compagine russa ha il miino puntato sul quinto titolo consecutivo (record assoluto della competizione). La condizione fisica e soprattutto mentale di Civitanova non potrebbe essere migliore: la formazione marchigiana ha firmato una sensazionale rimonta in gara 5 contro Perugia aggiudicandosi lo Scudetto e si presenta all’incontro con l’entusiasmo alle stelle.

Gli attacchi di Juantorena e Sokolov saranno come di consueto il punto di riferimento offensivo per la regia di Bruninho, senza dimenticare la solidità dei centrali Cester e Simon e del libero Belaso. Dall’altra parte del campo Vladimir Alekno potrà però contare su autentici fuoriclasse del calibro di Matt Anderson, Ervin Nagapeth e Maxim Mihaylow e servirà una seconda impresa per completare una doppietta che avrebbe dell’incredibile considerando la serie di finali perse consecutivamente da parte dei marchigiani nelle ultime stagioni.  Per far decollare questo Dream Team c’è voluta la pazienza di aspettare, c’è voluta la pazienza di aspettare, c’è voluto il fattore Fefè, strappato al suo club polacco per tornare a casa Fu proprio lui De Giorgi a portare nelle Marche il primo scudetto, soffiato alla fine di un’altra memorabile, all’allora favoritissima Sisley Treviso.

potrebbe interessarti anchePallavolo finale Champions League, Civitanova-Zenit Kazan 3-1: trionfo marchigiano che torna sul tetto d’Europa

La ricostuzione della Lube è passata attraverso Bruno che si è preso nelle sue mani la squadra, a farla diventare più concreta. La crescita passa anche attraverso brucianti delusioni, amare sconfitte che negli ultimi mesi la società ha avuto il merito di valutare correttamente, senza isterismi. E ieri sera gli umbri hanno raccolto i frutti perchè la Lube è riuscita finalmente ad essere ciò che il suo potenziale prometteva. Perchè per domare Perugia e si spera anche Kazan ci voleva un’impresa: battere una squadra che pianta 15 ace (7 di Leon) non è cosa che accade spesso. Ma la Lube ha vinto lo Scudetto e gli ultimi decisivi tre set con il muro.

Alla fine della stagione italiana tre delle quattro grandi hanno alzato un trofeo: Modena la Supercoppa, Perugia la Coppa Italia, Civitanova lo scudetto. Aggiungiamo anche il Mondiale per club vinto da Trento ed ecco che l’annata pallavolistica non ha lasciato nessuno a mani vuote: le quattro grandi che stanno caratterizzando il volley nostrano non hanno tradito le aspettative, l’ideale per non disperdere entusiasmi e piazze importanti. Può essere la settimana delle rivincite per la Lube, che un anno fa perse le finali scudetto e di Champions con Perugia e Kazan. Ed ecco a Berlino oggi Civitanova cercherà di mettere le mani anche su quella Champions League che vinse una sola volta, nell’ormai lontano 2002.

potrebbe interessarti anchePerugia-Civitanova 2-3 Pallavolo Superlega, gara 5 finale Scudetto: tricolore ai marchigiani. Sbancato il Palabarton

Dove seguire in streaming o live Civitanova-Kazan

La sfida tra Lube Civitanova e Zenit Kazan, ultimo atto Champions League 2018-19 andrà in scena questa sera alle ore 19:00 presso la Max Schmeling Halle di Berlino (Gerrmania). L’incontro potrà essere seguito soltanto in diretta streaming in esclusiva su DAZN.

notizie sul temaPallavolo Superlega, Perugia-Civitanova: finale scudetto gara 5, streaming RaiPlay e diretta tv oggi dalle 20.30Volley Superlega, Perugia-Civitanova: finale scudetto gara 4, streaming RaiPlay e diretta tv oggi dalle 18.00Volley Superlega, finale scudetto gara 3: Perugia-Civitanova 3-0, gli umbri si confermano imbattibili in casa
  •   
  •  
  •  
  •