Finale Champions League pallavolo femminile, coach Santarelli : ” Vogliamo scrivere il capitolo piu bello”

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Previsto per oggi l’arrivo a Berlino per le pantere dell’Imoco Volley Conegliano che insieme e Novara saranno protagoniste della finale di Champions League in programma sabato alle 16.00.
La seconda finale raggiunta da Conegliano in tre anni, nel 2017 fu sconfitta contro il Vakifbank Istanbul, quello di quest’anno comunque vada a finire sara’ il terzo podio in tre anni.
Certo che dopo un secondo e un terzo posto le pantere non potrebbero accontentarsi di aver raggiunto nuovamente la finale del trofeo più prestigioso per club a livello europeo, si vuole vincere per entrare definitivamente nella storia.
A questo appuntamento le pantere arrivano con il tricolore gia’ cucito, lo scudetto vinto nella finale contro Novara se da una parte ha confermato la consapevolezza di essere sulla carta le più forti, dall’altra ha messo in mostra non la vera Novara incapace di impensierire le ragazze di coach Santarelli se non in gara 3.
Una partita che quindi presenta delle grandi incognite, la voglia di rialzare la testa dopo il tonfo nella serie scudetto di Novara sicuramente e’ tanta, le incognite poi di una finale che si giochera’ in gara secca sono molte.
E’ la prima volta che l’assegnazione della Champions League non avviene tramite la formula delle Final Four, sicuramente le dinamiche che si possono sviluppare all’interno di una partita secca sono diverse da quelle che si possono creare avvicinandosi all’evento passando da una gara di Final Four o da quelle di una serie scudetto spalmata al meglio delle cinque gare.
Alla Max Schmeling Halle di Berlino Conegliano e Novara disputeranno una sola partita, quella che vale una stagione e l’accesso nell’olimpo della pallavolo rosa.
Sara’ fondamentale l’approccio mentale all’evento, curioso capire se pesera’ di più l’entusiasmo delle pantere forti dello scudetto vinto da pochissimo o la voglia di rivincita sportiva di Novara .
La finale scudetto conclusasi in sole tre partite ha evidenziato nelle prime due gare la difficolta’ di Novara soprattutto a livello mentale di entrare in clima partita.
Certamente non un calo di concentrazione , più probabilmente la pressione si e’ fatta sentire.
Coach Massimo Barbolini avra’ certamente in questi giorni curato quell’aspetto.
Daniele Santarelli sa invece di avere un gruppo fortissimo , nella sfida contro Novara sa benissimo quante siano le insidie, la voglia di arricchire la bacheca di Conegliano con questa Champions League e’ grande.
Queste le dichiarazioni di coach Daniele Santarelli : ” Abbiamo fatto finora una grande stagione, arrivando fino in fondo a tutte le competizioni disputate e vincendo un fantastico scudetto. Ma la storia deve ancora finire e vogliamo scrivere il capitolo più bello nella finale della competizione più importante. Sara’ bellissimo giocare questa finalissima in un palasport strapieno, siamo orgogliosi di partecipare a questo grande evento e sappiamo che potremo contare su tantissimi dei nostri tifosi che anche a Berlino saranno un valore aggiunto e una spinta per noi . Abbiamo di fronte una grandissima squadra, ci conosciamo molto bene e sara’ un altro capitolo di questa sfida tra noi e Novara, un match incerto che noi proveremo con ogni mezzo a portare a casa. Sappiamo che sara’ durissima, ma noi andiamo a Berlino per dare un’altra grande soddisfazione alla societa’ e ai nostri tifosi. “

potrebbe interessarti ancheEuropei volley maschili, il programma degli ottavi di finale: gli azzurri contro la Turchia
potrebbe interessarti ancheVolley Europei maschili, Italia-Turchia: dove vedere il match in tv e streaming, domenica 22 settembre

notizie sul temaCampionato europeo pallavolo maschile, l’Italia a Nantes si prepara all’ottavo contro la TurchiaVolley Europei maschili, Francia-Italia: dove vedere il match in tv e streaming, oggi 18 settembreCampionato europeo pallavolo maschile, le dichiarazioni azzurre dopo la vittoria con la Bulgaria
  •   
  •  
  •  
  •