Volleyball Nations League pallavolo femminile, le dichiarazioni azzurre dopo la vittoria con la Turchia

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Volleyball Nations League pallavolo femminile, le dichiarazioni azzurre dopo la vittoria con la Turchia sono arrivate puntuali da parte dei protagonisti azzurri.
Una partita sofferta e molto combattuta nella seconda sfida del quinto round della Volleyball Nations League pallavolo femminile di scena in Turchia, alla fine le ragazze del ct Davide Mazzanti hanno superato al tie-break la Turchia ( 25-19, 17-25, 23-25, 25-15, 16-14) al termine di una partita lunghissima e molto dispendiosa dal punto di vista delle energie fisiche e mentali.
Dopo la sconfitta netta per 3-0 contro il Brasile che aveva lasciato l’amaro in bocca al ct della Nazionale azzurra Davide Mazzanti, in questa seconda partita del quinto round della Volleyball Nations League pallavolo femminile vinta contro la Turchia si sono visti dei chiari segnali di ripresa.
E’ vero che nel corso di questa partita di Volleyball Nations League ci sono stati dei vistosi cali da parte delle nostre ragazze, ma e’ anche vero che in una partita altalenante per quanto riguarda i risultati dei parziali, nel momento che più contava, il quarto e quinto set, le azzurre sono tornate ai propri livelli con una Indre Sorokaite autrice di 20 punti che quando trova il ritmo giusto fa puntualmente fare un salto di qualita’ alla squadra.
Dopo questo successo l’Italia si trova in classifica della Volleyball Nations League pallavolo femminile al secondo posto con 11 successi e 33 punti dietro al Brasile. 
Domani le azzurre torneranno in campo contro il Belgio alle ore 15,00.
Le sei squadre,  a una giornata dal termine del preliminary round della Volleyball Nations League pallavolo femminile, che saranno protagoniste delle Final Six di Nanchino si conoscono gia’ , sono Italia, Cina (paese ospitante) , Brasile, Stati Uniti, Turchia e Polonia. 

potrebbe interessarti ancheCampionato pallavolo femminile A1, il programma della 2.a giornata

Volleyball Nations League Pallavolo femminile: le parole del ct Mazzanti

Ecco le parole del ct Davide Mazzanti apparse sul sito della Federazione Italiana Pallavolo al termine della partita di Volleyball Nations League pallavolo femminile contro la Turchia : ” Quella di oggi e’ stata una partita davvero faticosa, non siamo andati molto bene nel cambio palla. Certe cose non hanno funzionato troppo bene , pero’ la qualita’ del nostro muro-difesa in diverse situazioni ci ha tenuto a galla. Con il passare del match siamo cresciuti in alcuni aspetti e questo e’ molto importante. Non avendo un buon cambio palla tutto il ritmo del gioco ne ha risentito e quindi ci sono stati degli alti e bassi. Voglio comunque fare i complimenti alle ragazze, sono state bravissime a far tesoro di quello che funzionava meglio e a portare a casa una bella vittoria.
La Turchia e’ una squadra che gioca bene, molto ordinata, e se contro di loro non fai le cose giuste ti mettono spesso in difficolta’. Penso che gare come queste siano molto importanti per crescere in vista della Final Six ”
Ofelia Malinov sempre dal sito della Federazione : ” E’ stata una partita lunga e combattuta, nel corso della quale abbiamo pagato qualche disattenzione. Allo stesso modo, pero’, quando abbiamo giocato siamo riuscite a metterle in difficolta’ . Siamo molto soddisfatte della vittoria, questo e’ sempre un campo difficile, la Turchia e’ una squadra che difende tanto ed e’ difficile da contenere.
Durante l’incontro ci sono stati molti alti e bassi, loro hanno sfruttato bene i momenti in cui noi siamo calate: per tenerle sotto e’ necessario giocare sempre a gas aperto. “

potrebbe interessarti ancheCampionato pallavolo femminile A1, Conegliano vince a Brescia l’anticipo della 10.a giornata

notizie sul temaCampionato pallavolo femminile A1, stasera Brescia-Conegliano anticipano la 10.a giornataL’Allianz Powervolley Milano pronta a riabbracciare Piano,Sbertoli e PesaresiVolley, World Cup 2019 risultati ultima giornata: gli azzurri perdono contro il Brasile che vince la manifestazione davanti alla Polonia
  •   
  •  
  •  
  •