Pallavolo femminile A1, tutti i cambi in panchina della stagione

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Pallavolo femminile A1 , il campionato sarà sospeso fino al 1 marzo compreso  e successivamente ripartira’ a porte chiuse nelle Regioni interessate in questo senso dalle ordinanze governative e regionali.
Nel frattempo i movimenti nei club ci sono stati , l’ultima notizia arrivata e’ stata quella dell’ingaggio del nuovo allenatore Marco Mencarelli da parte de Il Bisonte Firenze. 
Vediamo a questo punto dall’inizio della stagione tutte le squadre di serie A1 che hanno optato per un cambio in panchina.
Partiamo proprio da Firenze, squadra che nella prima parte della stagione aveva fatto benissimo meritandosi il titolo di una delle piu belle sorprese della stagione. C’era stata poi un curva decisamente negativa che aveva portato ad una crisi di risultati culminata con l’esonero di coach Caprara. La società toscana ha optato per affidarsi a Marco Mencarelli che fino a gennaio era stato sulla panchina di Scandicci. 
Cambio quindi di guida tecnica in questa stagione anche per l’altra squadra toscana dell’A1 che ha scelto come primo allenatore Luca Cristofani. Dopo qualche settimana di assestamento sembra che ora le sue ragazze abbiano trovato un buon ritmo vittoria, importantissimo certamente il traguardo dei quarti di finale di Champions League pallavolo femminile raggiunti grazie alla vittoria in Slovenia a Maribor.

Gli altri cambi 

Cambio in panchina c’e’ stato anche a Caserta , uno dei casi piu’ caldi degli ultimi anni in serie A1. Rivoluzione attuata a fine 2019 con molte giocatrici andate via , anche l’allenatore Giuseppe Cuccarini che aveva iniziato l’avventura in Campania ha terminato la sua esperienza, al suo posto Guido Malcangi. 
Due squadre lombarde del nostro campionato pallavolo femminile A1 sono state interessate dal cambio in panchina.
Si tratta di Bergamo che a inizio stagione aveva deciso di affidare la guida tecnica a Marcello Abbondanza , allenatore esperto e vincente che però ha terminato il suo lavoro nella società orobica a metà novembre. E’ stato il primo cambio di panchina della stagione , al suo posto l’arrivo e il ritorno a Bergamo di Marco Fenoglio che fino a questo momento sta svolgendo un buon lavoro, la squadra in classifica è settima a 24 punti.
La decisione del cambio in panchina ha interessato anche Monza. In estate c’era stata la tragedia che aveva colpito tutti i tifosi della pallavolo della scomparsa dell’allenatore delle brianzole Falasca, in panchina l’incarico era stato a quel punto dato a Massimo Dagioni .
Anche per Monza la decisione di affidare la squadra ad un altro coach, a gennaio iniziato il corso di Carlo Parisi fino alla scorsa stagione sulla panchina di Scandicci. 
Parisi è riuscito fino a questo momento a centrare una Final Four di Coppa Italia eliminando in trasferta ai quarti di finale una delle favorite, Novara. 
In campionato la squadra attualmente si trova quinta a 36 punti.
Il cambio di allenatore è sempre una decisione difficile da prendere per le società , il più delle volte motivata da risultati non in linea con le aspettative, se la decisione possa portare a dei buoni frutti rimane sempre una grande incognita, la cosa certa e’ che presidenti e dirigenti lavorino sempre per il bene delle proprie squadre.

  •   
  •  
  •  
  •