Super Rugby, Chiefs-Crusaders: nativi del Canterbury ancora indomiti

Pubblicato il autore: Simone Del Latte Segui
Super Rugby, Chiefs-Crusaders

Super Rugby, Chiefs-Crusaders

Miglior difesa del torneo contro miglior attacco, isola del nord contro isola del sud, tradizione contro modernità, meno prosaicamente e più rugbisticamente: Chiefs contro Crusaders. All’ANZ Stadium di Suva, sulle isole Fiji, le due squadre più in forma del Super Rugby 2017 aprono il tredicesimo turno con una sfida dal forte sapore All Blacks.

Il percorso stagionale delle due franchigie è costellato di successi: i Chiefs hanno portato a casa 10 delle loro 11 partite disputate quest’anno e albergano al secondo posto nella conference neozelandese a quota 42 punti. Meglio di loro e sopra di loro solamente i Crusaders, avversari questo venerdì, i quali si fregiano di un rullino di marcia che contempla solamente trionfi. Gli ultimi quattro scontri diretti si sono conclusi a favore dei Chiefs e in ognuna delle quattro occasione i figli del Waikato hanno tagliato il traguardo con un margine di almeno 14 lunghezze di distanza nel punteggio finale. I Crusaders, tuttavia, riescono ad invertire il trend, centrando un successo che mancava dal 2011. A decidere il match è stato il piede di Richie Mo’unga, firmatario di 16 dei 31 punti complessivi messi a referto da quelli di Christuch.

Partita che si sblocca al 10′ con una penalità convertita da Mo’unga per lo 0 a 3. Pochi minuti dopo è ancora il numero 10 che punisce l’indisciplina dei Chiefs, presentandosi nuovamente alla piazzola e allargando a 6 lunghezze di distanza il gap tra le due squadre. Al 20′ arriva però la reazione della squadra di Hamilton con Cruden che serve l’assist per la meta di Nanai-Williams. L’apertura è però imprecisa al piede e sbaglia la trasformazione, si resta sul 5 a 6 per i Crusaders. La chance di superare gli ospiti si ripresenterà al 24′, quando George Bridge commette un pasticcio in ricezione di un calcio, concedendo a James Lowe l’ovale e i 5 punti della meta. Ennesimo errore di Cruden dalla piazzola e squadre ancora a distanza di break sul 10 a 6. Al 28′ si scuotono i Crusaders dopo che Jack Goodhue guadagna la linea del vantaggio e da placcato serve l’offload per la meta di Heiden Bedwell-Curtis. L’arbitro vuole vederci chiaro e dopo aver consultato il TMO assegna la marcatura, trasformata da Mo’unga per il 10 a 13. Ancora una situazione di TMO al 30′, questa volta per una presunta meta dei Chiefs su un pick-and-go di Kane Hames. Le immagini parlano chiaro e Shane McDermott comunica a Mike Fraser che può ufficializzare la meta. Questa volta Cruden non sbaglia e sigla il 17 a 13 per i suoi colori. Nella ripresa i primi a segnare sono i Crusaders con David Havili, al termine di una splendida azione della trequarti. Mo’unga, tuttavia, tradisce le aspettative e non incamera ulteriori 2 punti. Al 57′ l’apertura si fa però perdonare e dopo aver bucato la linea difensiva dei Chiefs sventaglia a largo per Manasa Mataele, fermato a pochi metri dalla linea di meta. A marcare sarà poi Ben Funnell con un racogli-e-vai alla bandierina. Trasformazione difficile per Mo’unga, ma il numero 10 non delude: 17 a 25, divenuti 28 al 61′ grazie ad un altro calcio di punizione. Partita che sembrerebbe volgersi verso l’epilogo ma al 71′ i Chiefs riaprono i giochi con la meta Aaron Cruden, da una ripartenza da mischia chiusa. Questa volta alla piazzola si presenta Damian McKenzie, che non sbaglia portando la squadra di Hamilton sul 24 a 25. Chiefs che cercheranno in tutti i modi di strappare il match durante gli ultimi scalpitanti 7 minuti, ma la troppa foga li spinge a commettere falli puerili. Mo’unga è inappuntabile e sigilla l’incontro sul 24 a 31 al triplice fischio arbitrale.

La prossima settimana i Chiefs voleranno ad Auckland per affrontare i Blues, mentre i Crusaders saranno ospitati dai Rebels a Melbourne.

Super Rugby, Chiefs-Crusaders tabellino di gara:

Punteggio finale: Chiefs 24 – Crusaders 31 (1-4)

Chiefs

Mete: Nanai-Williams, Lowe, Hames, Cruden
Pen: /
Con: Cruden, McKenzie
Drop: /
Cartellini: /

Crusaders

Mete: Bedwell-Curtis, Havili, Funnell
Pen: Mo’unga (4)
Con: Mo’unga (2)
Drop: /
Cartellini: /

Super Rugby, Chiefs-Crusaders formazioni e arbitri:

Chiefs: 15. Damian McKenzie, 14. Tim Nanai-Williams, 13. Sam McNicol, 12. Anton Lienert-Brown, 11. James Lowe, 10. Aaron Cruden (co-capitano), 9. Tawera Kerr-Barlow, 8. Michael Leitch, 7. Sam Cane (co-capitano), 6. Mitchell Brown, 5. Brodie Retallick, 4. Dominic Bird, 3. Nepo Laulala, 2. Nathan Harris, 1. Kane Hames
A disposizione: 16. Hika Elliot, 17. Siegfried Fisi’ihoi, 18. Atu Moli, 19. Taleni Seu, 20. Liam Messam, 21. Jonathan Taumateine, 22. Stephen Donald, 23. Shaun Stevenson

Crusaders: 15. David Havili, 14. Seta Tamanivalu, 13. Jack Goodhue, 12. Ryan Crotty, 11. George Bridge, 10. Richie Mo’unga, 9. Bryn Hall, 8. Jordan Taufua, 7. Peter Samu, 6. Heiden Bedwell-Curtis, 5. Samuel Whitelock (c), 4. Luke Romano, 3. Owen Franks, 2. Codie Taylor, 1. Joe Moody
A disposizione: 16. Ben Funnell, 17. Wyatt Crockett, 18. Michael Alaalatoa, 19. Quinten Strange, 20. Vernon Fredericks, 21. Mithcell Drummond, 22. Mitchell Hunt, 23. Manasa Mataele

Arbitri

Direttore di gara: Mike Fraser
Assistenti: Brendon Pickerill, Paul Williams
TMO: Shane McDermott

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •