Super Rugby, risultati e classifica dell’undicesima giornata

Pubblicato il autore: Simone Del Latte Segui

Super Rugby

Con Brumbies e Southern Kings ai pit stop, l’undicesimo turno di Super Rugby ha come protagoniste sedici squadre su diciotto. Il finesettimana di gioco si apre al Westpac Stadium, palcoscenico preferenziale dei fratelli Barrett che continuano a non deludere il pubblico di Wellington e di tutto il mondo, trascinando gli Hurricanes ad una strepitosa vittoria con punto di bonus sugli Stormers, usciti sconfitti nelle ultime tre giornate. Sorridono anche le altre quattro franchigie neozelandesi: gli Highlanders si rendono autori di una filmica rimonta ai danni dei Cheetahs in un finale da thriller, i Chiefs non faticano a difendere il suolo del Waikato 46 a 17 dagli attacchi dei Reds, mentre Blues e Crusaders centrano un importante successo in trasferta, i primi a Perth per continuare a tallonare i nativi dell’Otago in classifica, i secondi a Pretoria per continuare a non farsi tallonare da nessuno. Stagione da dimenticare, invece, per le australiane che perseverano nel collezionare ko, con Rebels, Reds, Waratahs e Western Force costretti ad alzare bandiera bianca rispettivamente contro Lions, Chiefs, Blues e Sharks. Chiude, infine, l’undicesimo weekend rugbistico il match tra Jaguares e Sunwolves, andato agli Argentini che guadagnano così il loro primo trionfo storico sui nipponici. Punto di bonus offensivo per Hurricanes, Lions, Chiefs e Crusaders per aver segnato almeno tre mete in più dei loro rispettivi avversari, mentre Cheetahs, Wratahs e Sunwolves si consolano con il punto di bonus difensivo per aver terminato la partita a non oltre sette lunghezze di distacco dalla squadra vincitrice.

Risultati dell’undicesima giornata di Super Rugby:

Hurricanes 41 – Stormers 22 (5-0)
Cheetahs 41 – Highlanders 45 (1-4)
Rebels 10 – Lions 47 (0-5)
Chiefs 46 – Reds 17 (5-0)
Waratahs 33 – Blues 40 (1-4)
Sharks 37 – Western Force 12 (4-0)
Bulls 24 – Crusaders 42 (0-5)
Jaguares 46 – Sunwolves 39 (4-1)

Bye: Brumbies, Southern Kings

Calma piatta nella classifica generale del Super Rugby. Ai piani alti, le pretendenti ai playoff continuano a correre, mantenendo le distanze tra loro, mentre le squadre che non hanno più nulla da chiedere al torneo perseverano nell’incamerare delusioni e sconfitte. Ad aumentare è il discrimine tra le une e le altre, mettendo in luce una frattura prolungata tra i Jaguares a 24 punti, i quali provano a non precipitare dall’olimpo del Super Rugby, e i Brumbies, che parteciperanno sì alla fase finale, ma solamente poiché si trovano in cima alla conference australiana. Le altre leader di conference sono i Crusaders in Nuova Zelanda, i Lions in Africa 2 e gli Stormers in Africa 1. Ai playoff parteciperanno anche altre quattro franchigie detentrici della wild card. Ne vengono concesse tre al gruppo australasiano, tutte in mano, neanche a dirlo, alle neozelandesi (Chiefs, Hurricanes e Highlanders), e una al gruppo Sudafrica, Argentina e Giappone/Singapore, la quale al momento premia gli Sharks. La prossima settimana gli Hurricanes voleranno a Christchurch per una partita dal peso specifico superiore alla norma, in grado di cambiare il corso del torneo.

Classifica parziale all’undicesima giornata di Super Rugby:

Crusaders 46
Lions 42
Chiefs 42
Hurricanes 38*
Highlanders 32
Sharks 32
Stormers 26
Blues 26
Jaguares 24
Brumbies 18*
Southern Kings 15*
Bulls 14*
Waratahs 13
Cheetahs 11
Reds 11
Western Force 9*
Rebels 7*
Sunwolves 7

  • In grassetto le squadre leader di conference
  • In corsivo le squadre detentrici della wild card ammesse alla post season
  • Con l’asterisco le squadre con una partita in meno
  •   
  •  
  •  
  •