Rugby, All Blacks-Lions: serie riaperta sull’1-1

Pubblicato il autore: Simone Del Latte
Rugby, All Blacks-Lions

Rugby, All Blacks-Lions

I British and Irish Lions riaprono la serie proprio nel cuore della Nuova Zelanda, nella capitale, al Westpac Stadium di Wellington, dove gli All Blacks non perdono dal 14 giugno 2003 (13 a 15 contro l’Inghilterra di Jonny Wilkinson). Barrett trasforma 7 calci su 9, mettendo a referto 21 punti personali nel match, tanti quanti quelli complessivi segnati dai Neozelandesi che però non bastano di fronte ai 24 tesaurizzati dai Lions, al netto di due mete e quattro penalità convertite da Owen Farrell (14 punti). Lions con l’uomo in più fin dal 25′, rischiano però di regalare la partita ai padroni di casa per i troppi e inopinati calci di punizione concessi, subendo il peggior parziale a inizio secondo tempo (9-0). Al giro di boa della ripresa arriva però la reazione e un uno-due di Faletau e Murray consegna agli ospiti il successo sui primi della classe. “There’s no tomorrow for the Lions” ricordavano loro i media anglosassoni in settimana. I turisti dimostrano di aver ricevuto il messaggio forte e chiaro e allungano la serie al terzo, ultimo e decisivo atto del tour, sabato prossimo all’Eden Park di Auckland.

Vincere la battaglia sull’uno contro uno e andare ad esplorare gli spazi a largo sfruttando la manualità di Sexton e Farrell: il game plan dei Lions è chiaro fin dal primo minuto. Si gioca sotto il diluvio di Wellington, il potenziale sedicesimo uomo in più per i turisti, ma che si rivelerà essere un loro rivale, visti i troppi errori di handling. Lions che non riescono a concretizzare il primo quarto d’ora di monopolio del possesso di pallone e territorio, concedendo invece i primi 3 punti della gara al piede di Beauden Barrett, il quale rimedia all’errore dalla piazzola al 14′. Al 23′ Farrell risponde al numero 10 in maglia nera, rettificando il punteggio sul 3 a 3, poi al 25′ l’evento spartiacque della partita: un placcaggio alto e di spalla piena di Sonny Bill Williams ai danni di Anthony Watson induce Jérôme Garcès ad estrarre il cartellino rosso. “It’s a direct contact to the head and the neck. I have to protect the player. It’s a red card” spiega l’arbitro al primo centro dei Blues, costretto a dire addio anzitempo alla partita. Ospiti che faticano però a trovare la marcatura pesante, seppur in situazione di superiorità numerica, e il primo tempo si chiude sul botta e risposta dalla piazzola tra Barrett e Farrell, che sigillano il punteggio sul 9 a 9.

Nella ripresa la troppa foga tradisce nuovamente i Lions, la cui indisciplina viene punita in tre occasioni sulle cinque concesse in 20′ al piede di Barrett dalla piazzola. Da un potenziale 24 a 9 si resta invece sul 18 a 9 per i padroni di casa, ma sono otto i calci di punizione fischiati ai turisti nel secondo tempo, il penultimo dei quali corredato di cartellino giallo ai danni di Mako Vunipola. Al giro di boa della seconda frazione di gioco arriva però la reazione dei Lions che riaprono i giochi con Faletau, autore della prima meta del match. L’inappuntabile Farrell questa volta non centra i pali e il punteggio rimane sul 18 a 14. Al 67′ Barrett incamera ulteriori 3 punti, allungando il gap di distanza dai rivali a 7 lunghezze, tante quante i punti di una meta trasformata, proprio come quella segnata da Conor Murray al 70′ e trasformata da Farrell. Intanto rientra Vunipola per i rush finale, i Lions alzano il ritmo e vengono premiati al 78′ con un calcio di punizione in zona d’attacco. Alla piazzola si ripresenta Farrell che manda in paradiso i turisti, firmando il 21 a 24 per i suoi colori. Scade il tempo e Murray calcia il pallone in rimessa laterale. Serie ristabilita sul 1 a 1 in attesa dello show down della settimana prossima che consegnerà il verdetto del tour.

Prossimo e ultimo appuntamento per i British and Irish Lions: sabato 8 luglio alle 19:35 (ora locale)* all’Eden Park di Auckland contro gli All Blacks.

*08:35 ora in UK e in Irlanda

Rugby, All Blacks-Lions tabellino di gara:

Punteggio finale: All Blacks 21 – British and Irish Lions 24

All Blacks

Mete: /
Con: /
Pen: Barrett (7)
Drop: /
Cartellini: Sonny Bill Williams (rosso)

British and Irish Lions

Mete: Faletau, Murray
Con: Farrell
Pen: Farrell (4)
Drop: /
Cartellini: Vunipola

Rugby, All Blacks-Lions formazioni e arbitri:

All Blacks: 15. Israel Dagg, 14. Waisake Naholo, 13. Anton Lienert-Brown, 12. Sonny Bill Williams, 11. Rieko Ioane, 10. Beauden Barrett, 9. Aaron Smith, 8. Kieran Read (c), 7. Sam Cane, 6. Jerome Kaino, 5. Samuel Whitelock, 4. Brodie Retallick, 3. Owen Franks, 2. Codie Taylor, 1. Joe Moody
A disposizione: 16. Nathan Harris, 17. Wyatt Crockett, 18. Charlie Faumuina, 19. Scott Barrett, 20. Ardie Savea, 21. TJ Perenara, 22. Aaron Cruden, 23. Ngani Laumape

British and Irish Lions: 15. Liam Williams, 14. Anthony Watson, 13. Jonathan Davies, 12. Owen Farrell, 11. Elliot Daly, 10. Jonathan Sexton, 9. Conor Murray, 8. Taulupe Faletau, 7. Sean O’Brien, 6. Sam Warburton (c), 5. Alun Wyn Jones, 4. Maro Itoje, 3. Tadhg Furlong, 2. Jamie George, 1. Mako Vunipola
A disposizione: 16. Ken Owens, 17. Jack McGrath, 18. Kyle Sinckler, 19. Courtney Laws, 20. CJ Stander, 21. Rhys Webb, 22. Ben Te’o, 23. Jack Nowell

Arbitri

Direttore di Gara: Jérôme Garcès
Assistenti: Romain Poite, Jaco Peyper
TMO: George Ayoub

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •