Rugby, Italia-Georgia 28-17: azzurri convincenti, quattro mete per una vittoria necessaria

Pubblicato il autore: Enrico Salvi Segui


Una vittoria dal peso specifico enorme, per smentire i dubbi sul nostro posto al Sei Nazioni e per sorpassare i georgiani nel ranking. L’Italrugby non doveva sbagliare e così è stato: una prestazione convincente, macchiata solo da una sofferenza finale che però non ha messo in discussione il risultato. La distanza tra Italia e Georgia oggi si è vista eccome, e gli azzurri possono guardare alla sfida di sabato prossimo con l’Australia con la serenità di chi si merita il posto nel rugby che conta.

Italia – Georgia: la cronaca

Pronti via e la Georgia prova a fare la partita, ma sono gli azzurri a marcare per primi. Al 10′ touche rubata e palla fino ai 5 metri, poi l’Italia conquista una punizione e Allan la mette in mezzo ai pali. I georgiani non ci stanno e rispondono marcando in maniera pesante: al quarto d’ora dopo una rimessa, Mchedlidze rompe il placcaggio di Campagnaro e appoggia in meta. Khmaladze trasforma (7-3), ma la reazione italiana è decisa, ed è proprio Campagnaro che si fa perdonare: dopo un’azione da più di dieci fasi, il centro azzurro rompe ben due placcaggi e va in meta. Con la trasformazione di Allan è 10 a 7.

potrebbe interessarti ancheRugby: Italia-All Blacks 3-66. Neozelandesi devastanti, azzurri travolti

La Georgia manca il pareggio con un piazzato largo e da lì gli azzurri prendono il largo. Il primo strappo del match arriva al 28′, con il cartellino giallo di Tsutskiridze a causa di placcaggio in aria involontario ma grave ai danni di Sperandio. I dieci minuti di superiorità vengono affrontati all’arrembaggio, con gli azzurri vicinissimi alla marcatura sotto i pali dopo quasi venti fasi: alla fine il TMO dell’arbitro Jackson annulla la meta di Steyn per “mani usate nella ruck”. L’Italia continua la pressione e al termine di un’altra azione infinita guadagna un piazzato che Allan non sbaglia (13-7).
Ma non appena si torna in parità numerica, gli azzurri vanno in meta con Bellini al termine di una touche preparata in maniera ottima: a fronte di una mischia non sempre perfetta, è stata la fase statica decisiva per gli azzurri oggi. Allan sbaglia la trasformazione da posizione molto defilata ma l’Italia chiude il primo tempo sopra il break (18-7), giocando bene e raccogliendo anche meno del dovuto.

Gli azzurri cominciano la ripresa come meglio non potrebbero. Di esperienza prendono il pallino del gioco, e grazie a due maul avanzanti da rimessa, vanno in meta con Budd (23-7).
I georgiani accorciano con un piazzato (23-10) ma al 57′ arriva la quarta segnatura azzurra: Polledri ruba palla in mezzo al campo, Tebaldi allarga il gioco e Allan s’invola indisturbato per chiudere virtualmente la partita (28-10).
Dopo la girandola di cambi dell’ora di gioco, la Georgia rialza la testa e riapre il match, grazie ad una meta tecnica e al cartellino giallo di Benvenuti, su una situazione disperata della difesa azzurra.
Iniziano così dieci minuti di sofferenza, con la Georgia che attacca insistentemente ma la difesa azzurra regge e conserva il 28-17, punteggio con il quale termina il match.

potrebbe interessarti ancheItalia-Nuova Zelanda streaming gratis e diretta TV, Test Match Rugby oggi dalle 15

Italia – Georgia: il tabellino del match

Italia: Sperandio; Benvenuti, Campagnaro, Castello, Bellini; Allan (76′ Canna), Tebaldi (72′ Palazzani); Steyn, Polledri, Negri (62′ Meyer); Budd, Zanni (62′ Fuser), Ferrari (56′ Pasquali), Ghiraldini (72′ Bigi), Lovotti (72′ Traorè).
Georgia: Matiashvili; Koshadze (45′ Kveseladse), Sharikadze (c), Mchedlidze, Dzeneladze; Khmaladze, Lobzhanidze (59′ Aprasidze); Gorgadze, Tsutskiridze, Giorgadze (56′ Bitsadze); Lomidze, Cheishvili; Kubriashvili (40′ Chilachava), Bregvadze (59′ Mamukashvili), Nariashvili (59′ Zhvania).
Marcatori: 10′ c.p. Allan; 15′ m. Mchelidze tr. Khmaladze; 20′ m. Campagnaro tr. Allan; 37′ c.p. Allan; 39′ m. Bellini; 43′ m. Budd; 50′ c.p. Khmaladze; 57′ m. Allan; 63′ meta tecnica Georgia.

notizie sul temaRugby Italia-Nuova Zelanda: le formazioni degli Azzurri e degli All BlacksRugby, Italia-Australia 7-26. Azzurri propositivi ma australiani cinici in ogni occasioneRugby Italia-Australia: il XV azzurro che affronterà i Wallabies. Rientra Hayward dall’infortunio, Parisse ancora out.
  •   
  •  
  •  
  •