Scherma: Fiamingo ora sogna Rio 2016

Pubblicato il autore: Paola Toscani Segui

fiamingo

potrebbe interessarti ancheItalia Camerun Volley: data, orario e diretta TV del primo appuntamento al Preolimpico

“Adesso ho diverse gare Coppa Mondo, poi da aprile ci sarà un momento molto duro perché iniziano le qualificazioni olimpiche. L’importante è fare bene alle gare a squadre perché si è automaticamente qualificati alle individuali: le parole sono di Rossella Fiamingo, oro nella spada individuale e bronzo a squadre ai mondiali di scherma di Kazan 2014, che ora sogna le olimpiadi di Rio 2016. “L’obiettivo è qualificarsi ad entrambe le competizioni – dice la 23enne catanese testimonial Nike nel corso della presentazione dell’edizione 2014 della We Run Rome tenutasi nella Casa Nike di San Vitale, a Roma -. Ho avuto un pò di acciacchi, ma l’importante è arrivare in forma ad aprile”. Determinata e disciplinata, da sempre. “Da piccola facevo danza e ginnastica ritmica poi mio padre mi ha detto di provare la scherma e da quando ho 7 anni non ho più smesso. La mia giornata è un po’ piena – ammette – perché studio dietistica all’università. Sono diplomata anche in pianoforte”.
“Mi alleno 4-5 ore e cerco di conciliare le mie giornate con lo studio”. Ma la Fiamingo studia anche le avversarie. “Ho una dote – riconosce-: so leggere le azioni dell’avversario. Però questa dote l’ho coltivata scrivendo dei quadernetti in cui scrivo tutto sulle mie avversarie, ho una sorta di libro nero. A volte le mie compagne mi chiedono delle informazioni che do loro con piacere”. I suoi modelli non possono non essere due azzurre della scherma. “Ho l’imbarazzo della scelta- conclude -, io mi ispiro a Giovanna Trillini e Margherita Granbassi che è per me come una sorella. Nella spada in particolare, ci sono grandi campionesse: una di queste è Laura Flessel che è mancina come me e cerco di muovermi come lei”.

potrebbe interessarti ancheInizio Tour de France 2019: quando si corre la prima tappa?

notizie sul temaOlimpiadi, presentata ufficialmente la candidatura di Milano-Cortina 2026. Malagò: “Il sogno sarà realtà”BAD KLEINKIRCHHEIM, AUSTRIA - JANUARY 14: Sofia Goggia of Italy competes during the Audi FIS Alpine Ski World Cup Women's Downhill on January 14, 2018 in Bad Kleinkirchheim, Austria. (Photo by Christophe Pallot/Agence Zoom/Getty Images)Olimpiadi Invernali 2026: Calgary rinuncia, Milano-Cortina in vantaggio su StoccolmaTifo e tifosi. Dimmi che tipo di tifoso sei e ti dirò chi sei: il tipo tutto Sport e il tipo curioso
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: