Scherma, un ottimo gennaio per gli azzurri in attesa del mese più “italiano” della stagione

Pubblicato il da Domenico Nocera

Daniele Garozzo alle Olimpiadi di Rio 2016 (Foto: Augusto Bizzi)

Ottimo inizio d’anno per la scherma italiana che in soli quindici dei trentun giorni del mese uscente ha portato a casa ben tre medaglie d’oro nelle varie prove a squadre di Coppa del Mondo.

Oltre al gradino più alto del podio raggiunto dai team azzurri di fioretto femminile in Algeria, fioretto maschile in Francia e spada maschile in Germania si contano anche le cinque medaglie individuali, tutte di bronzo, conquistate dai fiorettisti Arianna Errigo, Alice Volpi, Giorgio Avola e delle sciabolatrici Irene Vecchi e Martina Criscio. Le uniche a tornare totalmente a secco dal loro viaggio a Barcellona, come putroppo ormai accade da un pò di tempo, sono state le azzurre della spada femminile che però hanno lasciato in dote l’ottima prova individuale di Alberta Santuccio fermatasi solo ai quarti di finale dall’esperta e coriacea estone Irina Embrich, nonchè una prova a squadre dove hanno chiuso seste in graduatoria ma con dei discreti segnali di risveglio. Stessa posizione anche per il team delle sciabolatrici azzurre che non sono riuscite a difendere l’oro conquistato nell’ultima prova a squadre disputata a novembre a Orleans (Francia).

Si può anche aggiungere, a livello di Club, la vittoria della Coppa Europa di spada femminile a Caserta da parte della squadra delle Fiamme Oro della Polizia di Stato italiana nelle quali figuravano tra le altre due componenti della Nazionale, vale a dire Giulia Rizzi e Alberta Santuccio.

Tornando invece alla Coppa del Mondo, all’appello di queste prime uscite dell’anno solare è mancata la sciabola maschile. Il prossimo impegno degli sciabolatori nostrani e di tutto il mondo sarà infatti in apertura del mese di febbraio, mese nel quale la scherma internazionale parlerà di più italiano in questa stagione.

Ben due saranno infatti le prove che si terranno nel bel Paese: la prima sarà, per l’appunto, quella dei ragazzi della sciabola che faranno il loro esordio nel 2017 questo fine settimana (venerdì 3 – domenica 5) alla Kidene Arena di Padova per la 60° edizione del Trofeo Luxardo, mentre il seconda riguarderà le ragazze della spada che cercheranno il ritorno al podio tra il 10 e il 12 al PalaBorsani di Legnano (MI) per la 41° edizione del Trofeo Carroccio.

L’ultima rassegna schermistica ospitata dall’Italia è stata lo scorso dicembre, quando a Torino andò in scena il Gran Prix di fioretto. Nel capoluogo piemontese trionfò Alessio Foconi nel torneo maschile e salirono sul gradino più basso del podio Arianna Errigo e Alice Volpi nel torneo femminile.

Ovviamente però saranno tanti altri gli appuntamenti internazionali di febbraio. Oltre agli sciabolatori nel capoluogo veneto, il prossimo weekend sarà già tempo di salire in pedana in quel di Danzica (Polonia) anche per le fiorettiste. La settimana successiva mentre le spadiste soggiorneranno nella virtuosa cittadina lombarda, i fiorettisti saranno impegnati a Bonn (Germania). Tra il 17 il 19 per gli spadisti sarà tempo di volare verso Vancouver (Canada) e al tempo stesso per le sciabolatrici di far visita ad Atene (Grecia). Nell’ultimo weekend del mese, tra il 24 e il 26, gli sciabolatori partiranno per Varsavia (Polonia).

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •