Scherma, Trofeo Carroccio: ventuno le ragazze dell’Italspada a Legnano

Pubblicato il da Domenico Nocera

L’oro olimpico Emese Szàsz e la bicampionessa iridata Rossella Fiamingo

La scherma internazionale ancora una volta protagonista nelle pedane italiane. A partire da oggi, al Palaborsani di Legnano, si disputerà la 41° edizione del Trofeo Carroccio che sarà valido come gara di Coppa del Mondo, la quinta per la spada femminile in questa stagione.

Nelle prossime ore si terranno le qualificazioni per la prova individuale, mentre è prevista per la giornata di domani la fase finale (a partire dai trentaduesimi e fino alla finale). Il programma si chiuderà domenica quando si salirà in pedana per disputare la prova a squadre.

Sono complessivamente 191 le atlete provenienti da ogni parte del globo che hanno raggiunto la città lombarda. Poichè questa tappa l’Italia è da considerarsi ovviamente come gara casalinga, il CT Sandro Cuomo ha convocato in totale addirittura 21 spadiste azzurre che rispondono ai nomi di:

Camilla Batini, Alessandra Bozza, Brenda Briasco, Francesca Boscarelli, Beatrice Cagnin, Sara Carpegna, Alice Clerici, Eleonora De Marchi, Marta Ferrari, Rossella Fiamingo, Nicol Foietta, Federica Isola, Roberta Marzani, Mara Navarria, Francesca Quondamcarlo, Giulia Rizzi, Federica Santandrea, Alberta Santuccio, Susan Maria Sica, Luisa Tesserin, Gaia Traditi.

Di queste saranno però ben venti che dovranno passare per la fase di qualificazione. Infatti solo la siciliana Rossella Fiamingo, argento Olimpico e sesto posto nel ranking FIE, è già qualificata direttamente alla fase finale e può così saltare la lunga manche del venerdì, cosa che toccherà a tutte le altre nella speranza che a fare compagnia sabato alla 25enne di San Giovanni La Punta (CT) ci siano più azzurre possibile

Nessuna modifica per quanto riguarda l’organico azzurro della prova a squadre: oltre alla stessa Rossella vengono confermate anche Mara Navarria, Giulia Rizzi e la corregionale Alberta Santuccio.

In attesa di vedere tra le qualificate se ci sarà qualche prova individuale degna di nota, la spada femminile arriva a questa tappa completamente all’asciutto di medaglie in questa stagione. Complessivamente finora il migliore risultato è stato quello dei quarti di finale raggiunto da Giulia Rizzi ad ottobre a Tallinn e da Alberta Santuccio circa 20 giorni fa a Barcellona. Rossella Fiamingo, a dispetto di tre estati sportivamente parlando straordinarie, ha proseguito il suo ormai quasi triennale “tabù” da podio in Coppa del Mondo non riuscendo ad andare mai oltre gli ottavi di finale (Doha), mentre per Mara Navarria le quattro eliminazioni ai sedicesimi di queste prime quattro gare stagionali sono il coronamento negativo di un anno non esattamente indimenticabile per lei.

Anche per la squadra ancora non si naviga a vele spiegate. Certo, ultimamente nelle due tappe in Cina e Spagna si sono visti dei segnali di ripresa, ma in generale per tutti e in particolare per una squadra dall’ottimo potenziale come quella italiana è chiaro che un sesto posto non può essere una posizione da festeggiare. Non resta che sperare che il tifo del Palaborsani possa essere d’aiuto alle ragazze nelle due prove e rompere finalmente questo digiuno sia individuale che di squadra.

Il Trofeo Carroccio, per chi non si potrà recare nella città lombarda, sarà visibile in streaming sulla piattaforma Sportube. Per chi invece volesse semplicemente seguire i risultati live, lo potrà fare sul sito della sito della Federazione Italiana Scherma che garantirà inoltre gli aggiornamenti, delle prove riguardanti i colori azzurri, sul profilo Twitter ufficiale. L’esito finale degli assalti sarà pubblicato anche sul profilo Facebook, nel quale sarà inoltre aggiunto tutto il fotoracconto, giornata per giornata, di questa tappa di Legnano.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •