Livorno 2018: iniziano i preparativi per il Campionato Master di scherma. Presente anche Bebe Vio

Pubblicato il autore: Ramona Buonocore

La campionessa paralimpica di scherma madrina d’onore

Sarà Bebe Vio la madrina d’onore del Campionato Master di scherma che si svolgerà a Livorno dall’8 al 12 ottobre del 2018. La competizione, per la prima volta in Italia, è riservata a tutti gli atleti over 50 e si svolgerà al Modigliani Forum, che con i suoi 8.000 posti è uno dei più grandi della Toscana. Il movimento Master, lo ricordiamo, è nato in Inghilterra negli anni Novanta ed è stato ufficialmente riconosciuto dalla Fie nel 1997. Quella di Livorno sarà l’edizione numero ventitré, mentre quest’anno sarà il turno della Slovenia.
Per l’evento saranno attesi nella provincia toscana circa 1000 atleti tra le delegazioni maschili e femminili e provenienti da ben 25 paesi. Gli sportivi, in squadra o in maniera individuale, tireranno di sciabola, fioretto e spada e saranno suddivisi in tre categorie: 50 – 59 anni; 60 – 69 anni e gli over 70. Ciliegina sulla torta dei cinque giorni livornesi sarà la campionessa paralimpica Bebe Vio, reduce da un oro degli ultimi giochi di Rio de Janeiro lo scorso agosto. E’ la prima volta che Livorno ospita un campionato mondiale che, in questo caso, è anche una prima nazionale. Ad un anno e mezzo dall’inizio ufficiale della competizione, la città della Toscana sta già iniziando con i preparativi per accogliere al meglio non soltanto le delegazioni degli atleti ma anche tutti gli accompagnatori, gli appassionati della scherma e i turisti.
Questa la dichiarazione del sindaco di Livorno Filippo Nogarin: “Questo mondiale sarà un’autentica doppia stoccata, dal momento che si tratta di un evento che si svolgerà per la prima volta in Italia e proprio nella nostra città e questa è una cosa che, ovviamente, ci rende pieni di orgoglio. Un anno e mezzo, anche se sembra molto tempo, non lo è affatto per poter mettere a punto ogni aspetto organizzativo di questo grande evento. La sfida che ci attende è molto importante dato che saremo “la porta della Toscana” agli occhi del mondo. E’ assolutamente vietato sbagliare il bersaglio, visto il numero così grande di persone che raggiungeranno la nostra città. Lo sappiamo bene: nella scherma non esiste il pareggio!”.

A supportare l’evento sportivo sarà la Federazione italiana di scherma, insieme al Comitato regionale di scherma e all’associazione Master nazionale di scherma, mentre il braccio operativo di tutto ciò sarà il locale comitato di organizzazione, presieduto dal livornese Giulio Paroli. L’ ex schermitore e conquistatore di due ori, un argento e quattro bronzi ha dichiarato in conferenza stampa: “Ho il piacere di annunciare che testimonial della manifestazione sarà Mauro Numa, il nostro grande campione che ha all’attivo quattro mondiali e due ori olimpici. E madrina d’eccezione sarà invece Bebe Vio, vincitrice della medaglia d’oro agli ultimi giochi paralimpici di Rio de Janeiro lo scorso anno”.
Dal canto suo anche l’assessore allo sport Andrea Marini si dichiara entusiasta per l’evento e ha dichiarato che, insieme all’orgoglio sportivo, l’evento porterà nuovi posti di lavoro in città. “Il mondiale è anche un omaggio al lavoro delle scuole, delle palestre e di tutti quei ragazzi che mettono volontà e passione nei loro allenamenti quotidiani – ha dichiarato Marini-. I protagonisti non saranno soltanto gli atleti e le gare, ma anche il Fence@Village, punto di ristoro ed area informativa, e il “Tuscany area” dove verranno commercializzati quei prodotti che hanno reso unico il nostro territorio costiero”.  

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •