Il mondo della scherma e Salvatore Sanzo

Pubblicato il autore: antoniofight Segui

Lo scorso 6 marzo 2017 Salvatore Sanzo è stato confermato presidente del Coni Toscana a testimonianza dei meriti sportivi e dell’ impegno per promuovere l’ attività sportiva giovanile di questo ex campione di scherma.
Sanzo è stato anche docente presso la facoltà di Scienze Motorie dell’ Università di Pisa per un lungo periodo dal 2004 al 2012 , pur essendo laureato di fatto in Giurisprudenza , e maestro di scherma dal 2005 mondo al quale ha dato tanto in passato come atleta.Ha fatto l’ esordio nel mondo della scherma fin dalla giovanissima età di sette anni e si è specializzato nel fioretto ottenendo il primo successo nel 1992 nel Campionato del Mondo Cadetti dove ha ottenuto un argento individuale, entrato  a far parte del Centro Sportivo Carabinieri nel 1993 ha ottenuto altri successi nella Coppa del Mondo under 20 nel 1993 e nel 1995 ottenendo la prima posizione nelle due edizioni e è arrivato primo nei Campionati Europei under 20 del 1994.Dal 1995 al 2005 ha ottenuto nelle competizioni a squadre dei Campionati assoluti italiani nove medaglie d’ oro ed è stato premiato tre volte nell’ oro individuale e due volte nell’ argento.
Sportivo dal fisico longilineo ha avuto il maggior successo nel fioretto e cioè una delle tre discipline della scherma in cui è più richiesta l’ agilità fisica oltre ad una certa abilità tattica ed è , a differenza della spada e della sciabola , quella parte più accademica della scherma in cui è meno privilegiato il duello e lo scontro fisico potendo essere disputata anche contro un bersaglio inanimato. L’ arma nel fioretto è formata da due parti che sono la lama e la guardia e quest’ ultima rappresenta la parte relativa all’ impugnatura e può essere italiana, francese ed anatomica ed il bersaglio del fioretto è di solito costituito da un giubbotto di tessuto metallico, questa disciplina può essere disputata sia dal singolo giocatore che a squadre.
Salvatore Sanzo atleta dal fisico agile e non troppo alto ha sfruttato queste sue connotazioni per affermarsi in una disciplina sportiva dove queste caratteristiche sono vincenti ed è arrivato a partecipare alle Olimpiadi di Atene del 2004 dove ha ottenuto la medaglia d’ oro nel fioretto a squadre ed ha conquistato la medaglia d’ argento nel fioretto individuale mentre a Sidney aveva ottenuto il bronzo a squadre nelle Olimpiadi del 2000 ed a Pechino nelle Olimpiadi del 2008 ottiene il bronzo nel fioretto individuale.
Come insegnante di scherma ha lavorato presso il Club scherma Antonio Di Ciolo di Pisa dove ha avviato molti giovani sportivi alla pratica di questa disciplina ed a questo ha affiancato anche un impegno politico che lo ha visto come assessore allo sport alla provincia di Pisa.
Padre di due figli Virginia avuta nel 2005 ed Alessandro nel 2007 è iscritto all’ albo dei giornalisti pubblicisti grazie alle collaborazioni con il sito della Gazzetta dello Sport, con Sky Sport 24 ed alcune emittenti regionali televisive avendo assecondato così un’ altra delle sue passioni coltivata fin dai tempi  delle scuole superiori e dell’ università.
Nel 2013 è stato eletto consigliere comunale a Pisa con 760 preferenze ed è divenuto assessore comunale per lo sport, attualmente è segretario generale dell’ associazione sportiva CanoaKajak.

potrebbe interessarti ancheCoppa del mondo di scherma – Weekend senza ori, argento e bronzo dal fioretto
potrebbe interessarti ancheScherma, Trofeo Inalpi Grand Prix 2017: Alessio Foconi bronzo a Torino

notizie sul temaMondiali Paralimpici, scherma: Bebe Vio dona oro mondialeBebe Vio Oro Mondiale Nella SchermaCoppa del mondo di scherma: Fioretto d’oro più tre argenti
  •   
  •  
  •  
  •