Mondiali sci alpino: nello slalom trionfa il francese Grange, disfatta azzurra

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

mondiali sci alpino

potrebbe interessarti ancheSci, slitta la decisione sul futuro di Marcel Hirscher: “Mi serve ancora un po’ di tempo”

MONDIALI SCI ALPINO, GRANGE VINCE LO SLALOM – Grande sorpresa nello slalom speciale di chiusura dei mondiali di sci alpino a Beaver Creek: a 4 anni dall’oro di Garmisch, il titolo iridato va a Jean Baptiste Grange, il veterano francese reduce da un autentico calvario di infortuni nelle ultime stagioni che con una seconda manche perfetta mette pressione a Marcel Hirscher che finisce fuori. L’austriaco aveva spazzato via tutti nella prima manche, ma nulla ha potuto sotto il nevischio della seconda. Alle spalle di Grange, due medaglie per la Germania con Fritz Dopfer, secondo a 35 centesimi, e Felix Neureuther, terzo a 55. Disfatta totale invece per gli azzurri: Razzoli va fuori nella prima manche (al primo intermedio era ottimo), Thaler e Gross escono nella seconda, mentre Manfred Moelgg arriva al traguardo attardato. L’Italia chiude dunque i mondiali di sci alpino senza medaglie come a Vail 1999: il 6° posto di Roberto Nani in gigante di venerdì è il miglior risultato azzurro. Un po’ poco. A dominare il medagliere c’è l’Austria con 5 medaglie d’oro, positivo il bilancio anche per gli Stati Uniti che grazie agli ori di Ligety in gigante e della Shiffrin nello slalom femminile hanno regalato due grandi gioie al pubblico del Colorado.

potrebbe interessarti ancheIncidente per il mondo dello sci: Goggia illesa!

notizie sul temaBiathlon, doppietta azzurra: Wierer vince la Coppa del Mondo e scrive una nuova pagina nella storia dello sport italiano, Vittozzi secondaSci di Fondo, sprint Quebec City: Klæbo irraggiungibile, Pellegrino secondo. Tripletta svedese al femminile guidata da NilssonBiathlon, mass start femminile/maschile: doppio oro mondiale per Wierer e Windish. Impresa storica a Östersund: era dal 1997 che gli azzurri non vincevano un titolo
  •   
  •  
  •  
  •