Mondiali sci nordico: tutti gli azzurri in gara da giovedì a Falun

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

mondiali sci nordico

Ci siamo. Per la quinta volta nella storia, sarà la città svedese di Falun ad ospitare i mondiali di sci nordico. Domani si comincia con la cerimonia di apertura, mentre giovedì si parte con le qualificazioni femminili di salto con gli sci HS100 e con le qualifiche per le prove sprint a tecnica classica maschili e femminili. Dopo il flop ai mondiali di sci alpino, l’Italia si presenta con poche frecce al proprio arco alla rassegna iridata dello sci nordico. Da qualche anno purtroppo il nostro movimento fondistico non riesce a rinverdire i fasti che dalla metà degli anni ’80 fino ai Giochi di Torino 2006, ha fatto della nostra squadra una delle potenze del mondo di queste discipline. Ma tant’è: abbiamo 23 azzurri in gara, e la speranza è di vederli stupire.

potrebbe interessarti ancheIncidente per il mondo dello sci: Goggia illesa!

Nello sci di fondo, l’uomo di punta è senza dubbio Federico Pellegrino. Il 24enne aostano in stagione vanta ben tre vittorie nelle gare sprint, conquistate però a tecnica libera, mentre nel calendario iridato si sprinterà a tecnica classica. Nella sprint a squadre, Pellegrino sarà affiancato da Dietmar Nockler, anche lui in crescita. L’altro faro azzurro è Roland Clara (nella foto), che tenterà il colpaccio nella 15 km a tecnica libera: la concorrenza è spietata, ma l’altoatesino è in condizione. Il veterano del gruppo azzurro è ancora una volta Giorgio Di Centa, al suo ultimo mondiale visto che a fine stagione ha già deciso che lascerà. Pressoché nulle le chanche di medaglia nel gruppo femminile, dove sono state convocate le uniche sei atlete che hanno marcato punti in coppa del mondo.

Ecco i 14 fondisti azzurri. Uomini: Roland Clara; Francesco De Fabiani; Giorgio Di Centa; David Hofer; Dietmar Nöckler; Federico Pellegrino; Maicol Rastelli; Mattia Pellegrin. Donne: Francesca Baudin; Ilaria Debertolis; Virginia De Martin Topranin; Greta Laurent; Marina Piller; Gaia Vuerich.

potrebbe interessarti ancheBiathlon, doppietta azzurra: Wierer vince la Coppa del Mondo e scrive una nuova pagina nella storia dello sport italiano, Vittozzi seconda

Zero possibilità di vertice anche per il team di salto con gli sci: i quattro giovani azzurri punteranno a un piazzamento nei primi venti e a fare esperienza. In gara vedremo Daniele Varesco, Davide Bresadola (di certo l’uomo con più mezzi per un buon piazzamento), Sebastian Colloredo e Federico Cecon.

Indecifrabile invece il pronostico per la nostra rappresentativa di combinata nordica. Alessandro Pittin, già medaglia olimpica 5 inverni fa, può puntare a una medaglia nella gara con salto su Norman Hill, anche se finora la sua stagione è stata costellata da tanti alti e bassi. Per lui dipende quasi tutto dal salto, in quanto poi nella frazione skating resta tra i migliori. Insieme a lui vedremo in gara Samuel Costa, Armin Bauer, Lukas Runggaldier e Mattia Runggaldier.

notizie sul temaSci di Fondo, sprint Quebec City: Klæbo irraggiungibile, Pellegrino secondo. Tripletta svedese al femminile guidata da NilssonBiathlon, mass start femminile/maschile: doppio oro mondiale per Wierer e Windish. Impresa storica a Östersund: era dal 1997 che gli azzurri non vincevano un titoloSci di Fondo: Bolshunov vince la 15 km e riapre la sfida per la Coppa del Mondo con Klæbo. Therese Johaug continua a dominare nelle distance femminili.
  •   
  •  
  •  
  •