Fill, Brignone, Pellegrino-Noeckler, che domenica per lo sci italiano

Pubblicato il da Francesco Grandi


Una domenica da inconiciare e storica per lo sci italiano con vittorie nello sci alpino e medaglie ai campionati del mondo di sci di fondo in quel di Lahti in Finlandia. Partiamo dallo sci alpino maschile con la prima vittoria in carriera in Super G da parte di Peter Fill in Norvegia sulla pista di Kvitfjell dopo il secondo posto di ieri in discesa libera. Oggi Fill è stato fantastico , nessuna sbavatura per lo sciatore di Castelrotto che ha messo in fila tutti a partire dal suo grande avversario Jansrud solo settimo ma con la matematica certezza di aver vinto la coppa del mondo di specialità.
A Crans Montana invece un altra combinata che fa sorridere l’Italia dello sci femminile con un altro podio per Federica Brignone, seconda dietro solo alla Shiffrin che in slalom recupera lo sfantaggio della prima manche in super G: brave anche Goggia ottava e Bassino decima. Un weekend bellismo anche quello svizzero dopo il secondo posto di ieri in super G di Elena Curtoni. Ora i podi per l’Italia dello sci alpino sono 31.
E per finire una bellissima medaglia in una gara con un finale rocambolesco a Lahti nei capionati mondiali di sci di fondo nella gara sprint a squadre maschile: vittoria per la Russia ma argento per l’Italia della coppia Pellegrino-Noeckler con la curva finale che vede la caduta di Finlandia e Norvegia che si toccano e lasciano strada libera agli azzurri e ai russi per i gradini più alti del podio.
26 febbraio 2017 una data da ricordare per lo sci italiano, forza azzurri

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •