Sci, Elena Fanchini: “Lotterò, vincerò e tornerò a sciare”

Pubblicato il autore: Gabriele Segui

Elena Fanchini
Nei giorni scorsi la sciatrice italiana, Elena Fanchini, aveva colto tutti di sorpresa quando aveva annunciato di dover rinunciare forzatamente alle prossime Olimpiadi invernali a PyeonChang a causa di un tumore (neoplasia di basso grado). L’atleta italiana, nonostante la pessima notizia era apparsa sin da subito volenterosa di lottare, nonchè sconfiggere la malattia per tornare nel minor tempo possibile a fare ciò che ama, sciare. Interessanti, poi, sono state le dichiarazioni che la stessa Fanchini ha rilasciato durante un’intervista alla Gazzetta dello Sport in merito alla malattia e non solo. La sciatrice italiana ha raccontato: “Mi spiace tanto di non poter essere in pista. Questa settimana sono ancora a casa a fare niente e mi era venuto il pensiero di gareggiare a Cortina. Ma è dal 28 dicembre, da quando sono stata male ed è cominciato tutto, che non mi alleno. Poi è stato tutto veloce, c’era bisogno di capire in fretta che cosa avevo, perché il 3 gennaio sarei dovuta partire per gli allenamenti. Devo dire che mi hanno seguito benissimo, in un paio di giorni ho avuto gli esiti di risultati che di solito si aspettano per settimane, la Commissione medica della Fisi ha organizzato tutto al meglio”.

Poi, Elena Fanchini, ha descritto le sensazioni vissute da casa, vedendo le azzurre sciare domenica a Bad Kleinkirchheim: “Già dopo la gara di sabato, quando ho visto che la pista era così difficile, ho pensato che mia sorella Nadia poteva fare una bella gara. Poi hanno abbassato la partenza, tagliando il piano iniziale che era meno adatto a lei, e dopo questo ho capito cheil podio era possibile. Quando ho visto che Sofia Goggia con il pettorale 5 è finita davanti alla Brignone e Nadia era ancora in partenza, ho detto: stavolta facciamo prima, seconda e terza. Sì, soprattutto dopo che Lara Gut non è riuscita a inserirsi, le probabilità erano davvero altissime. La Vonn quando la pista è più difficile e c’è poca visibilità fa fatica, la faceva già quando era al massimo e ora anche lei è alle prese con il ritorno da uno dei tanti infortuni”. Poi la Fanchini si è soffermata sulle difficoltà vissute dalla sorella, Nadia, durante l’estate, e di come un simile risultato abbia rappresentato una grande emozione per tutta la famiglia. Infatti Nadia Fanchini dopo la rottura del braccio destro subita durante la discesa di Altenmark, si è dovuta sottoporre a due operazioni: la prima a gennaio; l’ultima nel giugno dello scorso anno a causa di una mancata calcificazione dell’omero. Il rientro era avvenuto ad ottobre, 98 giorni dopo l’operazione, quando in pochi ci avrebbero creduto. La stessa Elena vedendo il suo dolore avrebbe voluto suggerirle di non continuare, ma non lo fece.

Eelena Fanchini, poi, ha le idee chiare sul suo futuro: vuole tornare a sciare! Non sembra minimamente intenzionata a rinunciare a questa possibilità, vuole affrontare con tutta la sua forza e determinazione questa nuova sfida che la vita le ha imposto per tornare a gareggiare già il prossimo anno, in occasione dei Mondiali 2018. I dubbi che le erano sorti ad inizio stagione circa la possibilità di lasciare questo sport sono stati spazzati via dalla malattia, infatti Elena non vuole terminare la sua carriera in questo modo: All’inizio di questa stagione non sapevo se avrei continuato o no dopo l’Olimpiade. Ma ora proprio no, non mi posso ritirare così. Voglio che finisca in un altro modo. Ho fatto solo due discese, è arrivato il bellissimo quarto posto a Lake Louise, voglio che la mia carriera finisca in un altro modo. Voglio tornare più forte di prima. L’anno prossimo avrò i Mondiali e ancora molto da dimostrare”.

  •   
  •  
  •  
  •