Sci di fondo, 50 km di Oslo: è trionfo per la Russia. De Fabiani chiude diciottesimo

Pubblicato il autore: Martina Lusso Segui


Tripletta! I russi si prendono tutti e tre i gradini del podio e scrivono una nuova pagina nella storia del fondo. Volata finale di Bolshunov che si guadagna l’oro e scavalca il norvegese Klaebo nella classifica generale di Coppa del Mondo portandosi in prima postazione con 49 punti di vantaggio sul norge.
Chiude diciottesimo l’atleta valdostano Francesco De Fabiani che perde terreno nella fase finale.

Coppa del Mondo: la Russia trionfa nella  50 km di Oslo, gara principe dello sci di fondo

Resterà nella storia questa 50 km, gara must per il panorama mondiale dello sci di fondo, che ormai da più di vent’anni si disputa a Oslo, tempio per eccellenza della disciplina.
Si è aperta sotto un cielo coperto e una fitta nevicata quella che è una delle competizioni più faticose e attese dell’anno in Coppa del Mondo. Quarantacinque atleti a gareggiare sulla collina di Holmenkollen, due gli italiani allo start: Francesco De Fabiani (settimo in classifica di coppa) e Giandomenico Salvadori, sedicesimo. Grande assente di questa 50 km in tecnica classica è lo svizzero Dario Cologna vincitore dell’edizione disputatasi l’anno precedente. Presenti invece i due norge Klaebo (che gareggia con la pettorina di leader di coppa) e Roethe con il numero tre. C’è anche il russo Bolshunov che con la pettorina numero due fa sentire la sua presenza fino alla fine aggiudicandosi il primo posto con un’incredibile volata finale.

potrebbe interessarti ancheIncidente per il mondo dello sci: Goggia illesa!

Una gara lunga e faticosa che inaspettatamente lascia indietro il fortissimo Klaebo che chiude trentottesimo lasciando spazio libero alla nazionale russa che oltre a Bolshunov, riesce a piazzare sul podio Maxim Vylegzhanin (secondo posto) e Andrey Larkov (terzo posto)  e a guadagnarsi anche la medaglia di legno con Ilia Semikov in quarta posizione a ridosso dei connazionali. È la prima volta, nella storia della Coppa del Mondo, che una nazione riesce a piazzare tre propri atleti sul podio.

Peccato per i due azzurri. In ottima forma i ragazzi italiani hanno tenuto il passo per la maggior parte della gara portandosi spesso tra i primi cinque. Il valdostano De Fabiani, di rientro da un’ottima performance ai Mondiali di Seefeld e alla tappa di Coppa del Mondo di Cogne, riesce a portarsi in testa intorno al km 18 dopo il cambio degli sci e a guadagnare metri sugli avversari. Viene ripreso in poco tempo da Bolshunov ma riesce comunque a tenersi nel gruppo di testa fino a pochi km dalla fine dove perde terreno arrivando al traguardo in diciottesima posizione con un ritardo di +1’03″9 e perdendo una posizione nella classifica generale di Coppa del Mondo. Chiude invece ventesimo con +2’00″4, Giandomenico Salvadori.

potrebbe interessarti ancheBiathlon, doppietta azzurra: Wierer vince la Coppa del Mondo e scrive una nuova pagina nella storia dello sport italiano, Vittozzi seconda


Classifica aggiornata, Coppa del Mondo di sci di fondo

1. BOLSHUNOV Alexander (RUS)
2. KLAEBO Johannes Hoesflot (NOR)
3. ROETHE Sjur (NOR)
4. KRUEGER Simen Hegstad (NOR)
5. TOENSETH Didrik (NOR)
6. USTIUGOV Sergey (RUS)
7. SUNDBY Martin Johnsrund (NOR)
8. DE FABIANI Francesco (ITA)
9. IVERSEN Emil (NOR)
10. HALFVARSSON Calle (SWE)
11. MELNICHENKO Andrey (RUS)
12. PELLEGRINO Federico (ITA)
13. LARKOV Andrey (RUS)
14. SPITSOV Denis (RUS)
15. HOLUND Hans Christer (NOR)
16. SKAR Sindre Bjoernestad (NOR)
17. NNISKAEN Iivo (FIN)
18. BRANDSAL Erik (NOR)
19. THORN Viktor (SWE)
20. HARVEY Alex (CAN)
21. BELOV Evgeniy (RUS)
22. MANIFICAT Maurice (FRA)
23. VYLEGZHANIN Maxim (RUS)
24. CHANAVAT Lucas (FRA)
25. RETIVYKH Gleb (RUS)

notizie sul temaSci di Fondo, sprint Quebec City: Klæbo irraggiungibile, Pellegrino secondo. Tripletta svedese al femminile guidata da NilssonBiathlon, mass start femminile/maschile: doppio oro mondiale per Wierer e Windish. Impresa storica a Östersund: era dal 1997 che gli azzurri non vincevano un titoloSci di Fondo: Bolshunov vince la 15 km e riapre la sfida per la Coppa del Mondo con Klæbo. Therese Johaug continua a dominare nelle distance femminili.
  •   
  •  
  •  
  •