Race Across America, Pippa Middleton e 4 italiani nell’edizione 2014

Pubblicato il autore: Dario Poiese Segui

Race Across America 2014

Roma – Rinomata in tutto il mondo come la corsa in bici più dura, la Race Across America edizione 2014 ha come protagonisti anche personaggi famosi come Pippa Middleton. La sorella minore della duchessa di Cambridge non pedalerà però per l’intera tratta (circa 5 mila chilometri per passara da una costa all’altra degli Stati Uniti) ma solo per beneficienza con chilometraggio limitato. In generale ben 200 i corridori partiti (tra il 10 e il 14 giungo) per la Race Across America 2014, con 4 italiani al via.

potrebbe interessarti ancheRoma Archery Trophy Indoor, straordinario successo della manifestazione capitolina

Anche Angela Perin tra i partecipanti alla Race Across America 2014

Mario Fraternali, Paride Miglio, Nico Valsesia e Angela Perin stanno  rappresentando l’Italia in questa corsa in bici tra le coste americane. Quest’ultima è ormai un volto noto per quanto riguarda gli sport estremi. Ingegnere civile di Castelfranco Veneto, Angela Perin ha scalato in bicicletta le Alpi e i monti del Nepal, oltre a disputare la Nettuno-Chieti-Nettuno, una corsa che collega Mar Tirreno e Mar Adriatico e caratterizzata da una distanza di 640 chilometri. Qali saranno le difficoltà della Perin alla Race Across America?

potrebbe interessarti anchePalinsesto weekend 12-13-14 ottobre DAZN: orari e programma

Race Across America 2014: il percorso

La corsa è partita da Oceanside, in California, con arrivo previsto ad Annapolis nel Maryland. Nel mezzo i partecipanti attraverseranno in bici i deserti di California e Arizona (con temperature sui 45°), le Montagne Rocciose del Colorado (anche a 3500 mt di altitudine), le distese di Kansas, Missouri, Indiana e Ohio e infine le asperità dei Monti Apalachi. Il tutto da coprire entro i 12 giorni dal via, imposto come tempo massimo consentito dal regolamento. Nessuna tappa intermedia dunque, con i ciclisti costretti a pedalare anche di notte (poche ore diriposo giornaliere) per tenere delle medie chilometriche impressionanti (almeno 400 km al giorno).

notizie sul temaWWE, Hell in a Cell: i pronosticiNuova rivoluzione in WWE: un ppv tutto al femminileKickboxing, risultati peso Bellator Kickboxing 10: tutto in regola per Petrosyan e Allazov
  •   
  •  
  •  
  •