Roland Garros: Serena Williams col brivido su Azarenka. Errani e Kvitova agli ottavi. Domani diretta tv su…

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui

Roland Garros

Il giorno 7 del Roland Garros era tutto concentrato sulla sfida serale del Philippe Chatrier tra Serena Williams e Victoria Azarenka. Il match non ha disatteso le attese, tanto che l’americana, n. 1 al mondo, ha dovuto faticare le proverbiali sette camicie per avere la meglio della più giovane collega, che, dopo aver conquistato il primo set, è stata in vantaggio 4-2 anche nel secondo, prima di perdere l’incontro, dopo una dura battaglia, 3-6 6-4 6-2. Serena vola dunque agli ottavi di finale, dove ormai il tabellone degli Open di Francia si è allineato. Da domani si comincia dunque a fare sul serio, con i primi veri match di cartello. Intanto l’Italia si gode un’altra azzurra agli ottavi: è Sara Errani. La romagnola, testa di serie n. 17 a questo Roland Garros, si è presa la rivincita sulla Petkovic (che appena dodici mesi fa la batté qui a Parigi a livello di quarti) imponendosi con un doppio 6-3 più rapido di quanto ci si potesse aspettare. E’ stata brava, direi quasi perfetta, la Errani ad imbrigliare il gioco e la maggior potenza della tedesca (n. 10 del seeding), che, causa anche una non perfetta condizione fisica, non ha potuto far altro che arrendersi ai tatticismi e alla grinta dell’azzurra. Non ce l’ha fatta invece Francesca Schiavone a raggiungere le compagne di Fed Cup. La leonessa, dopo l’impressa con Svetlana Kuznetsova, è apparsa oggi mentalmente scarica in campo e ha finito per cedere alla 23enne emergente Mitu, rumena, che ha vinto 7-5 6-4 un match comunque combattuto, in cui la milanese ha avuto più volte l’occasione di cambiare l’andamento della partita.

Negli altri risultati di giornata, si sottolineano la vittoria convincente di Petra Kvitova, per lei apertura del programma sul centrale contro la Begu, e della svizzera Bacsinsky (23) sull’americana Keys, da molti data come possibile outsider già in questa edizione degli Internazionali di Francia. Resta dunque una sola americana alle spalle di Serena Williams, ovvero Sloane Stephens, che ha superato in due set semplici la bulgara Pironkova e che sembra aver ritrovano in questa settimane le ottime sensazioni di inizio carriera poi finora disattese. Bene anche Goerges (che sarà la prossima avversaria della Errani agli ottavi, la terza tedesca di seguito per la romagnola) e Van Uytvanck (che fa fuori la transalpina Mladenovic, con la Cornet ora unica francese ancora in corsa per il titolo a Parigi).

potrebbe interessarti ancheWilliams-Andreescu 1-3 rit., Wta Toronto 2019: la statunitense si ritira dopo 19′ e la canadese vince il torneo

RISULTATI ROLAND GARROS 30 MAGGIO: Kvitova (4) – Begu (30) 6-3 6-2; S. Williams (1) – Azarenka (27) 3-6 6-4 6-2; Van Uytvanck – Mladenovic 6-4 6-1; Stephens – Pironkova 6-4 6-1; Errani (17) – Petkovic (10) 6-3 6-3; Mitu – Schiavone 7-5 6-4; Bacsinszky (23) – Keys (16) 6-4 6-2.

roland garros donnePROGRAMMA ROLAND GARROS 31 MAGGIO: domani si torna in campo, a partire dalle 11, per gli ottavi di finale maschili e femminili, in diretta tv su Eurosport e Eurosport 2. In campo Federer e Wawrinka tra gli uomini, Sharapova e Ivanovic tra le donne, oltre a Flavia Pennetta, unica azzurra insieme a Sara Errani ad essere sopravvissuta dopo la prima settimana di match a Parigi.

potrebbe interessarti ancheErrani-Stollar 1-6 6-3 4-6 (Video Highlights Wta Palermo 2019): l’azzurra saluta il torneo all’esordio

Philippe Chatrier: Svitolina (19) – Cornet (29); Tsonga (14) – Berdych (4); Monfils (13) – Federer (2); Pennetta (28) – Muguruza (21).

Suzanne Lenglen: Ivanovic (7) – Makarova (9); Nishikori (5) – Gabashvili; Wawrinka (8) – Simon (12); Safarova (13) – Sharapova (2).

notizie sul temaSimona Halep domina la Williams 6-2, 6-2 e trionfa nella finale di WimbledonWilliams-Halep 2-6 2-6 (Video Highlights Wimbledon 2019): la rumena vince il secondo Slam della carrieraWilliams-Strycova 6-1 6-2 (Video Highlights Wimbledon 2019): la statunitense raggiunge Halep in finale
  •   
  •  
  •  
  •